“La valigia dell’attore” si riempie di stelle

Dal 25 al 31 luglio torna il festival della Maddalena: ospiti Stefano Accorsi, Alessandro Borghi e Roberta Mattei

Dopo le anticipazioni di qualche settimana fa, prende forma più dettagliata il programma della nuova edizione del festival “La valigia dell’attore” che si svolgerà alla Maddalena dal 25 al 31 luglio. Una settimana all’insegna del cinema italiano di ieri, con il consueto omaggio a Gian Maria Volonté al quale il festival è dedicato, e di oggi, con alcuni dei migliori film dell’ultima stagione. E ovviamente con i loro protagonisti. La manifestazione organizzata dall’associazione Quasar punta l’attenzione sull’arte della recitazione, ospitando ogni anno diversi attori ai quali sono dedicati anche incontri di approfondimento sul loro lavoro. In particolare l’obiettivo a fine luglio alla Maddalena sarà su Stefano Accorsi, Alessandro Borghi e Roberta Mattei. Le stelle di questa edizione del festival. A curare gli incontri ci penseranno Enrico Magrelli, Boris Sollazzo e Fabrizio Deriu. A loro il compito di dialogare con gli ospiti la mattina, agli ex magazzini Ilva a Cala Gavetta, e la sera di presentare gran parte delle proiezioni. Che quest’anno si svolgeranno per i primi tre giorni all’arena la Conchiglia, ai Giardini pubblici, e gli altri quattro nell’affascinante Fortezza I Colmi.

Si comincia lunedì 25 luglio, alle 21.30, con “Suburra” di Stefano Sollima, per proseguire la sera dopo con “L’arbitro” di Paolo Zucca e il mercoledì con un omaggio a Ettore Scola scomparso all’inizio di quest’anno. Del grande regista, amico del festival “La valigia dell’attore” (era stato ospite nel 2012 portando in regalo all’organizzatrice Giovanna Gravina e al pubblico un corto inedito), verrà proiettato il suo ultimo lungometraggio: “Che strano chiamarsi Federico”, dedicato a Fellini. Un film biografico molto particolare nel quale si inseriscono anche elementi documentaristici, immagini di repertorio. Il risultato è un emozionate amarcord di Scola e del suo rapporto con Fellini, amico e maestro. Gli spostamenti insieme in auto in una Roma notturna, popolata da personaggi che sembrano usciti dai loro film, le discussioni al bar. Ricordi di momenti passati insieme, di riflessioni in comune, di un'amicizia durata una vita. Da giovedì 28 luglio il festival entrerà nel vivo con la proiezione serale del nuovo lavoro di Enrico Pau, “L’accabadora”, ambientato all’inizio degli anni Quaranta del Novecento nella Cagliari bombardata dalle truppe alleate. La mattina seguente il regista cagliaritano sarà ospite del primo incontro di approfondimento insieme al produttore Francesco Pamphili, alle 10.30 a Cala Gavetta. A seguire spazio al documentario di Francesco Piras “Trenta piedi sotto il mare”. In serata grande protagonista sarà Stefano Accorsi che riceverà il Premio Gian Maria Volonté e presenterà la proiezione del suo corto “Io non ti conosco”, esordio per lui alla regia, e il recente film di Matteo Rovere “Veloce come il vento” nel quale ricopre il ruolo di un pilota di rally. Sabato mattina poi l’attore incontrerà il pubblico, prima del secondo omaggio a Scola con la proiezione di “Ridendo e scherzando. Ritratto di un regista all’italiana” realizzato dalle figlie Paola e Silvia.

In serata, ai Colmi, da non perdere il film “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, presentato da due dei protagonisti: Alessandro Borghi e Roberta Mattei che la mattina dopo parleranno della loro carriera. Incontro che sarà seguito dalla proiezione del documentario di Marco Spagnoli “Unico - Francesco Rosi racconta Volonté”. Un doppio omaggio al regista e all’attore che proseguirà domenica sera, per la conclusione

del festival, con la presenza alla Fortezza I Colmi di Carolina Rosi (figlia del grande regista e attrice) e la proiezione del film “Cronaca di una morte annunciata”. (Per tutti i dettagli si può fare riferimento al sito internet del festival della Maddalena: www.lavaligiadellattore.com)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community