“L’accabadora” di Pau al festival della Maddalena

Stasera il nuovo film del regista cagliaritano con protagonisti Donatella Finocchiaro e Barry Ward

LA MADDALENA. Il festival “La valigia dell’attore” entra nel vivo. Dopo le prime tre serate all’arena La Conchiglia (con le proiezioni di “Suburra” di Stefano Sollima, “L’arbitro” di Paolo Zucca e “Che strano chiamarsi Federico” di Ettore Scola) la manifestazione si sposta nella bellissima Fortezza I Colmi dove stasera, alle 21.30, il regista Enrico Pau e il produttore Francesco Pamphili introdurranno la visione del film “L’accabadora”. Un’anteprima, in attesa dell’uscita nelle sale prevista per l’inizio dell’autunno.

Il nuovo lungometraggio del regista cagliaritano (già autore di apprezzati lavori come “Pesi leggeri” e “Jimmy della collina”) racconta la storia di Annetta, una donna che alla fine degli anni Trenta in un arcaico villaggio ha il ruolo di dare la “buona morte” ai malati terminali. Un imprevisto la porterà a Cagliari, proprio quando la città nel 1943 comincia a essere bombardata. Un film dalla lunga gestazione (la prima idea risale al 2007), scritto da Pau insieme ad Antonia Iaccarino a partire da un soggetto al quale ha collaborato anche il noto fumettista Igort. Protagonista è Donatella Finocchiaro, brava in un ruolo complesso a tenere insieme intensità e una recitazione dai toni misurata, affiancata dall’attore irlandese Barry Ward. Il resto del cast principale è composto da Carolina Crescentini e Sara Serraiocco.

Domani mattina, alle 10.30 negli spazi degli ex Magazzini Ilva a Cala Gavetta inizieranno invece gli incontri con i protagonisti del festival (curati da Enrico Magrelli, Boris Sollazzo e Fabrizio Deriu). A partire proprio da Enrico Pau che parlerà del suo lavoro, prima di lasciare spazio a Francesco Piras e al suo documentario “Trenta piedi sotto il mare” che racconta la storia di tre persone legate al mare: la maestra del bisso Chiara Vigo, il corallaro Pietro Capula e l’attore e direttore artistico di Teatridimare Francesco Origo (che sarà presente alla proiezione). La serata, alla Fortezza I Colmi dalle 21, sarà invece dedicata a Stefano

Accorsi. Dopo la proiezione del suo corto “Io non ti conosco” l’attore riceverà il Premio Gian Maria Volonté e introdurrà la visione del film “Veloce come il vento” (regia di Matteo Rovere) che lo vede protagonista insieme all’attrice Roberta Mattei. Altra ospite del festival della Maddalena.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community