A scuola per riflettere sui drammi dei migranti

Lunedì a Sassari un’iniziativa delle associazioni Archivio memorie migranti e 4CaniperStrada

SASSARI. Lunedì le associazioni Archivio memorie migranti e 4CaniperStrada in collaborazione con il Liceo "Margherita di Castelvì" e il 12° e 13° Circolo didattico di Sassari ricordano insieme la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, istituita al fine di conservare e rinnovare la memoria di quanti hanno perso la vita nel tentativo di emigrare per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria.

Il 3 ottobre 2013 un barcone affondò vicino all’isola di Lampedusa causando la morte di 367 migranti. L’istituzione ufficiale della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione rappresenta un passo importante per ricordare tutti i migranti che hanno perso la vita prima di quella data e tutti coloro che tuttora continuano a morire lungo le vie della migrazione verso l'Europa.Ricordare questa giornata è un modo per parlare di ciò che sta dietro al numero degli scomparsi in mare, associando ad ogni persona un nome e una storia, riflettendo sui loro sogni di libertà e aspirazioni e su come comprendere e interpretare i fenomeni migratori. La manifestazione si svolgerà nel Cinema Auditorium in via Monte Grappa 2, dalle 9.30, e coinvolge in modo particolare le scuole di diverso ordine e grado. Il programma prevede in apertura la proiezione del documentario di Dagmawi Yimer, (2015, 17'), Asmat – Nomi, una produzione dell'Archivio Memorie Migranti, con la presentazione di Gabriel Tzeggai, attivista eritreo e socio fondatore di Amm, insieme a testimonianze dirette di migranti e rifugiati ospiti del centro di accoglienza “Monte Allegru”. A seguire l'intervento della preside Cristiana Piazza, preside del Liceo “Margherita di Castelvì”, con la presentazione del progetto “Benennidos”, un programma ministeriale di inserimento dei rifugiati nel sistema scolastico. A concludere la mattina sarà la proiezione del documentario partecipato “Oltre i Miei Confini” (20', 2016), prodotto dall'associazione 4CaniperStrada nell'ambito del progetto “Video Partecipativo Sardegna” (Regione Sardegna, Zalab, Archivio Memorie Migranti, www.videopartecipativosardegna.net), e realizzato dalla classe IV G del Liceo Margherita di Castelvì nell'ambito del laboratorio audiovisivo sul tema della migrazione realizzato a scuola e in collaborazione con il centro di accoglienza Baja Sunajola di Lu Bagnu (Castelsardo). In contemporanea, nelle scuole elementari di San Donato e San Giuseppe, la classe 5b del 12° e 13° Circolo didattico metterà in scena lo spettacolo "TUUTTI in Viaggio!", saggio del laboratorio di teatro realizzato dall'insegnante Laura Sanna e da Luisella Conti

della compagnia teatrale La Botte e il Cilindro di Sassari.

Questa giornata, aperta al pubblico, offre l’opportunità per affrontare il tema della migrazione e dei diritti umani attraverso nuovi linguaggi espressivi (cinema, teatro) e l'ascolto e la condivisione di testimonianze dirette.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community