Inverno con “La valigia dell’attore”

Dal 9 al 12 dicembre alla Maddalena la rassegna che abbina letteratura e cinema

LA MADDALENA. Dopo la consueta edizione estiva che si è svolta a La Maddalena dal 25 al 31 luglio, la rassegna “La valigia dell'attore” propone quest'anno un nuovo appuntamento che estende il suo programma alla stagione invernale e lo dedica alla cineasta Mimmola Girosi, recentemente scomparsa. Il tema centrale della manifestazione, che si svolgerà dal 9 al 12 dicembre nella Sala Primo Longobardo, esplora e racconta i processi che portano un'opera letteraria all'adattamento cinematografico o teatrale.

Lo spunto iniziale è il racconto dello scrittore e sceneggiatore Franco Solinas sul leggendario pescatore maddalenino Squarciò: venerdì 9 dicembre alle 21,30 sarà lo spettacolo della Compagnia Çàjka di Francesco Origo ad aprire il festival presentando l'omonima riduzione teatrale. Chiuderà la serata la proiezione del documentario di Francesco Piras Trenta piedi sotto il mare, un affascinante viaggio nelle trame poetiche di tre storie profondamente ancorate alla magia del mare e alle sue alchimie con l'avventura umana.

Scoprire i meccanismi che trasformano un'opera narrativa in sceneggiatura per il cinema o una messinscena teatrale è il tema che verrà discusso sabato 10 dicembre alle 10 nella Sala Consiliare del Comune di La Maddalena. Coordinati dal critico cinematografico Boris Sollazzo, interverranno Fabrizio Deriu (Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo), Francesca Solinas e Annamaria Granatello (associazione Premio Franco Solinas), Antonio Medici (Scuola d'arte cinematografica Gian Maria Volonté), i registi Enrico Pau, Francesco Piras e Francesco Origo e lo sceneggiatore Massimo Gaudioso, pluripremiato per il film "Gomorra".

La giornata di sabato prosegue alle 21,30 nella Sala Primo Longobardo con la proiezione del film di Gillo Pontecorvo “La grande strada azzurra”, di cui Yves Montand e Alida Valli sono i principali interpreti. Ispirato al racconto “Squarciò”, il soggetto e la sceneggiatura sono di Franco Solinas. Domenica 11 dicembre alle ore 21.30, in prima visione l'atteso film di Gianfranco Cabiddu “La stoffa dei sogni”.

A chiudere, lunedì 12 dicembre alle 21,30, lo spettacolo “La musica è pericolosa” di Nicola

Piovani. Promosso dal Cedac (Circuito multidisciplinare dello spettacolo Sardegna), lo spettacolo è un racconto musicale, narrato dalla voce di Piovani e dagli strumenti presenti in scena - pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello e fisarmonica.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community