Vai alla pagina su Atlanti
Silvia Careddu premiata nella sua Maddalena

Silvia Careddu premiata nella sua Maddalena

Il primo flauto dei Wiener Philharmoniker riceverà il riconoscimento alla carriera martedì prossimo 

LA MADDALENA. Evento speciale per “In itinere - Classica e lirica in Gallura”, la rassegna itinerante organizzata dall’Accademia musicale “Bernardo De Muro” con la direzione artistica di Fabrizio Ruggero. Martedì prossimo alle 19 nel salone consiliare della Maddalena (in occasione della consegna del premio alla carriera all’artista di origine maddalenina) si terrà il concerto di Silvia Careddu (primo flauto dei Wiener Philharmoniker e dell'orchestra della Wiener Staatsoper), in duo con la pianista Francesca Carta. L’ingresso è libero.

Un programma che spazia dalla celeberrima “Fantaisie” di Gabriel Fauré al suggestivo “Prélude à l’après-midi d'un faune” di Claude Debussy, che firma anche lo straordinario assolo “Syrinx” per chiudere in bellezza con la splendida “Sonate” di Francis Poulenc: un viaggio nella temperie culturale e artistica della Belle Epoque.

Incastonato nel cartellone di “In itinere” 2017 il concerto della flautista Silvia Careddu s'intreccia alle celebrazioni per il 250° anniversario della fondazione della Maddalena: la musicista di fama internazionale, che conserva un forte legame con la sua Sardegna e con l'isola della Maddalena riceverà – sempre martedì 22 agosto alle 18 nel salone consiliare della Maddalena – il premio alla carriera. La consegna ufficiale del premio all’artista (una delle eccellenze italiane nel mondo, recentemente nominata primo flauto del prestigioso ensemble dei Wiener Philharmoniker e della Wiener Staatsoper, già primo flauto dei Wiener Symphoniker, e prima ancora della Konzerthausorchester di Berlino) aprirà serata che si concluderà nel segno delle sette note tra virtuosistici assoli e affascinanti dialoghi tra flauto e pianoforte.

Focus quindi sull'arte del flauto con il concerto di Silvia Careddu, con un'antologia di capolavori dedicati allo strumento aerofono, capaci di metterne in risalto la straordinaria capacità espressiva e la versatilità nello spaziare tra accenti più intimistici e afflati lirici, temi arcani di gusto arcaicizzante – e in verità modernissimi – e passaggi vertiginosi,
in uno squisito connubio tra tecnica e poesia.

Suggellerà il cartellone dell'estate 2017 della seconda edizione del festival “In itinere - Classica e lirica in Gallura”, lunedì 28 agosto a Olbia, il concertodel sassofonista Marco Gerboni e del fisarmonicista Simone Zanchini.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro