Parte da Seui il festival della letteratura di viaggio

Si comincia domani e si chiude a Cagliari il 10 settembre. Premi per Brian Turner, Alberto Negri e Igort

SEUI. Domani, da Seui, parte l’edizione 2017 del festival internazionale della Letteratura di Viaggio. Chiusura il 10 a Cagliari con la consegna dei premi a Brian Turner, Alberto Negri e Igort. Un programma ricco di eventi tra reading, presentazioni di libri, serate musicali e proiezioni di corti

Tutto pronto, dunque, per l’inizio della rassegna itinerante che nei primi due weekend di settembre toccherà i piccoli comuni della Sardegna, fino ad approdare nel capoluogo sardo. Si parte da Seui per poi toccare Seulo (2 settembre), Orroli (3 settembre), Gesico (9 settembre) e, infine, Cagliari (10 settembre). Un programma ricco di eventi tra reading, presentazioni di libri, serate musicali e proiezioni di corti, che avrà il suo epilogo all’Hostel Marina di Cagliari con la consegna del Globo per la Letteratura allo scrittore statunitense Brian Turner, per il Giornalismo all’inviato di guerra Alberto Negri e per la graphic novel al fumettista sardo Igort.

Gli organizzatori annunciano che sarà un festival caratterizzato da tantissime novità e, al contempo, da importanti conferme. «Le novità – dicono – sono date dall’ampliamento dei comuni della Sardegna e realtà territoriali che hanno risposto entusiasticamente all’invito a partecipare. Sei tappe invece di quattro è un buon modo per allargare gli orizzonti». Completamente rinnovata, d’altra parte, è la proposta degli ospiti: tra i tanti chiamati a intervenire Gianni Tetti (selezione Premio Strega 2017), il regista Mario Piredda (vincitore del David di Donatello 2017, sezione cortometraggi), i narratori Massimiliano Timpano e Ivano Porpora, che stanno scalando le vette delle classifiche italiane, Massimo Canuti con il suo lavoro letterario, Marco Truzzi con “Sui Confini” (Exorma) e Marino Magliani che presenterà “L’esilio dei moscerini danzanti giapponesi”(Exorma). E ancora Chiara Effe, Marinette Pendola, Savina Dolores Massa, Cristina Caboni, per allargare lo sguardo sul panorama femminile; per giungere, come annunciato, al grande Brian Turner, all’inviato del Sole24 ore Alberto Negri (che dialogherà con la giornalista di RaiNews24 Liana Mistretta, premiata la scorsa edizione) e Igort.

Nel corso
della rassegna verrà proiettato anche il docu - film “Storie di Migrantes”, realizzato dal giornalista Alessandro Aramu e dal regista Carlo Licheri, prodotto dal Centro Italo Arabo e del Mediterraneo e già vincitore del premio del pubblico in occasione dello Skepto Film Festival 2017.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro