A Tadasuni video, mostre e street art

Dal 7 ottobre il piccolo centro dell’Oristanese propone il festival culturale “Tad’A”

TADASUNI. «Una passeggiata nel futuro e una chiacchierata con il passato». È “Tad'A”, il primo festival isolano dove le culture e le arti contemporanee sposano la tradizione, la memoria e la storia della nostra terra. Un incontro tra passato e futuro da cui trarre l’ispirazione per dare vita a nuove forme di espressione artistica che diventano un tutt'uno con Tadasuni, il piccolo paese del Guilcer sul lago Omodeo che sarà teatro della manifestazione il 7 e l'8 ottobre. «Tad’A è un’alternativa, un modo diverso per far conoscere il paese – dice Mauro Porcu, sindaco di Tadasuni –. è un sistema per ora unico nell’isola che invita quelle espressioni artistiche che normalmente si abbinano ad ambienti cittadini e metropolitani a manifestarsi in una realtà contadina e paesana».

Musica dal vivo, video proiezioni, laboratori di illustrazione, mostre fotografiche e street art. Questo e tanto altro per un evento che ha coinvolto l'intero paese i cui abitanti sono diventati i protagonisti degli scatti della fotografa Francesca Marchi che accompagneranno i visitatori lungo le vie di Tadasuni mostrandone l'anima, i ricordi, le speranze e i sogni e i cui muri, quelli di piazza Santa Croce, saranno il palcoscenico per le video proiezioni di “I'm let” di Massimo Dasara. Non mancheranno a Casa Pinna i laboratori artistici curati dall'illustratore Gianluca Marras Marjani per coinvolgere anche i più piccoli e dei momenti culturali dove sarà possibile conversare su temi riguardanti l'arte contemporanea e il suo rapporto con le comunità locali. Colonna sonora dell'evento le musiche dei Diverting Duo e il dj set di Dusty Kit che si esibiranno in piazza Santa Croce. «Siamo convinti - prosegue il sindaco – che il passato ed il futuro possano incontrarsi e crediamo che ciò sia più probabile dove il tempo va meno di fretta, a Tadasuni appunto, dove la frenesia non è arrivata. È l’alternativa slow per conoscere le moderne rappresentazioni della cultura e dell’arte, e stiamo parlando di street art, di musica elettronica, di fotografia digitale, di illustrazione e di optical show, per dialogare
con esse, per scoprire quanto possono essere importanti anche per chi sembra sia distante da esse». Per iscriversi ai laboratori gratuiti e al picnic vista lago organizzato per il pranzo dell'8 ottobre è possibile visitare il sito internet www.tadafestival.it o telefonare al 347 0802064.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro