FUMETTI 

Draka e Sanna in Barbagia Bonelli ristampa la storia

SASSARI. “Dampyr” diventa maggiorenne e Sergio Bonelli Editore lo festeggia con un volume speciale, una raccolta di avventure ambientate in Italia. Cinque storie pubblicate nel corso di questi...

SASSARI. “Dampyr” diventa maggiorenne e Sergio Bonelli Editore lo festeggia con un volume speciale, una raccolta di avventure ambientate in Italia. Cinque storie pubblicate nel corso di questi diciotto anni in cui Harlan Draka, il protagonista della serie nata nel Duemila dalla penna di Mauro Boselli e Maurizio Colombo, si ritrova in una cupa valle tra le Alpi Carniche, lungo le rive nebbiose del Po, nelle acque melmose della laguna di Grado, tra le calli di Venezia e tra le selvagge montagne della Barbagia.

La raccolta dal titolo “Incubi italiani” (496 pagine, 15 euro) parte proprio con la storia che si svolge in Sardegna e intitolata “Le terminatrici”. Era il 2005 quando usciva quest'albo con sceneggiatura di Mauro Boselli e disegni di Majo. La vicenda raccontata in quello che è l'episodio 59 della serie mensile (oggi i numeri sono più di duecento) si apre con il professor Sanna che decide di tornare nel paese dei propri avi, nel Supramonte, per far rivivere, dopo cent'anni, un carnevale tradizionale ormai morto e sepolto. Qui si scontra con l'ostilità e le minacce degli abitanti del luogo che non hanno dimenticato l'antica inimicizia che divise le famiglie dei Sanna, i proprietari, e dei Mereu, pastori e banditi. La sua assistente, Sophie Mutter, chiama in auto gli amici Harlan Draka e Hans Milius, che, tra le montagne selvagge della Barbagia, scoperchieranno un'antica e tenebrosa storia di odio, sangue, mostruosi delitti e spietate vendicatrici.

Una storia ricca di riferimenti alle tradizioni del folclore sardo, con una precisa ricostruzione ambientale com'è tipico del fumetto “Dampyr” che da diciotto anni fa viaggiare i lettori per il mondo, in particolare nelle capitali europee. A cominciare da Praga che ha un ruolo importante nella serie in quanto quartier generale di Harlan Draka, il protagonista: un dampyr, nato dall’unione tra una donna e un vampiro. Nei suoi viaggi si è ritrovato però a indagare su inquietanti misteri anche in Italia.

Alcuni di questi vengono riproposti nella raccolta “Incubi italiani” che oltre alla storia riguardante la Sardegna, dal titolo “Le terminatrici”, contiene “L'ombra del male” (ambientazione nelle Alpi Carniche), “Il grande fiume” (lungo le rive
del Po), “Il musicista stregato” (nella laguna di Grado), “La bambola veneziana” (tra le calli di Venezia). Da ricordare inoltre che pur non presente nella raccolta esiste un altro episodio tutto ambientato in Sardegna: “I misteri di Cagliari” uscito in edicola due anni fa. (f.c.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro