Le lesbiche si raccontano, un festival a Cagliari

Cinema, musica e laboratori: da venerdì a domenica al Lazzaretto incontri per rivendicare l’identità

CAGLIARI. Incontri, proiezioni, dibattiti, musica e approfondimenti: è il programma del festival “Le lesbiche si raccontano”, evento dedicato alla cultura lesbica che sarà ospitato al centro “Il Lazzaretto” di Cagliari tra venerdì 23 e domenica 25 marzo.

Il festival, inserito tra le iniziative di “Uno sguardo normale Expo”, è stato ideato con l’obiettivo di rivendicare l’identità e la cultura lesbica che ancora oggi faticano a trovare spazi. Si parlerà di vissuti personali e storia dei movimenti lesbici, e poi ancora sessualità, salute, relazioni. “Le lesbiche si raccontano” è oggi l’unica manifestazione prettamente lesbica e femminista sarda e una delle pochissime italiane. «Riteniamo che sia ancora importante essere presenti sul territorio – scrivono gli organizzatori – . Come tutti gli anni lo facciamo a modo nostro, utilizzando cinema, musica, convegni, fumetti, laboratori». Taglio del nastro venerdì 23 alle 19,30 con un rinfresco di benvenuto, seguirà la proiezione del thriller “Women Who kill” (2017) della regista Ingrid Jungermann.

Il sabato appuntamenti sin dalla mattina: alle 10,30 ci sarà l’incontro “Colazione con Fun Factory: sex toys e accessori come alleati del piacere”; alle 15 si parlerà di “Salute sessuale, profilassi e ciclo mestruale: parliamone insieme”a cura di Arc e Intimaluna.

Il tema dell’incontro delle 17 sarà “Vissuti lesbici fantastici e dove trovarli”, in cui le relatrici ci guideranno in un percorso storico-politico dei movimenti lesbici. Interverranno Nerina Milletti, storica esponente del lesbismo, Marta Magni, appassionata di tematiche Lgbtq, Laura Grasso, attivista lesbica e fondatrice di Arcigay a Cagliari e Francesco Serri, ricercatore della Facoltà di scienze umanistiche dell’Università di Cagliari. Chiuderà la serata un aperitivo con buffet accompagnato da Marco e Cristina Acustic Live.

Domenica 25 alle 15 il laboratorio dal titolo “Queer and roarr – esseri insolite – autoritratto di cricca”, a cura dell’associazione “S’Umbra Percorsi Visivi”; alle 18 ci sarà la presentazione del volume “Melagrana”, 16 storie a fumetti a colori dell’Attacapanni Press a cura di una della fondatrici
della casa editrice, Ariel Vittori, sulle mille sfaccettature dell’eros. Il festival chiuderà la sua quarta edizione con un aperitivo, che sarà occasione di scambio e confronto. Per tutte e tre le giornate verrà proiettata una selezione dei migliori cortometraggi a tematica lesbica.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro