Vai alla pagina su Atlanti
Mac and The Bee, disco e tre concerti

Mac and The Bee, disco e tre concerti

Esce il nuovo cd del gruppo sassarese: da lunedì i live a Cagliari, Porto Ferro e Nuoro

SASSARI. È in programma lunedì prossimo l’uscita del nuovo disco dei Mac and The Bee, “One of the two”. Lo stesso giorno la band sassarese salirà sul palco del Poetto Music Fest al fianco di Grog, Joe Perrino, Train to Roots, Siki, Nitro, Que Pequeno. I Mac and The Bee presenteranno poi il disco al primo maggio di Porto Ferro e il 4 maggio a Nuoro, al Killtime.

Il disco, che contiene otto tracce, è il sunto degli ultimi quattro anni di lavoro della band, quattro anni che per i Mac and The Bee sono stati fondamentali sia per la crescita, e conseguente raggiungimento della maturità artistica, sia in termini di esperienze che altro non hanno fato che consolidare l’affiatamento dei componenti della band. Infatti Federico, in arte Beeside, alla voce e alla chitarra, Antonio, alle tastiere e programmazioni, Daniele alla batteria e Bruno al basso, soprattutto negli ultimi due anni, hanno avuto modo di proporre la propria musica sia nei palchi isolani che della penisola, raccogliendo sempre più consensi da parte di critica e pubblico.

Il 2017 è per la band anno di svolta, vincono le selezioni di Arezzo Wave Sardegna e, alle finali nazionali, ricevono il riconoscimento come miglior band della seconda giornata di festival, arrivando di fatto secondi. Al rientro in terra sarda diventano il gruppo spalla dei Baustelle suonando in una delle cornici più suggestive del nord Sargdegna, l’altare preistorico di Monte D’Accoddi.

Anche il 2018 è ricco di novità, dopo un lungo periodo di lavoro in studio, la band viene coinvolta nelle selezioni sia per il primo maggio di Taranto che per quello cagliaritano, aggiudicandosi di fatto il posto al Poetto Music Fest.

Contestualmente online parte la raccolta fondi e di pre ordine del disco della band che vedrà la luce, oltre che in compact disc, anche in vinile.

Da segnalare che la copertina del disco, curata da Margherita Piu, è tratta dal quadro dell’artista Pastorello, “Uno dei due”, che da anche il titolo al disco e che nell’ultima tracia è stato ospitato il polistrumentista Alessandro “Lisandru” Sanna, come sempre le registrazioni e la produzione esecutiva sono state affidate all’associazione “Officine Musicali
Sassari”, mentre la finalizzazione e il master ad Alessandro “Gengy” Di Guglielmo, del prestigioso studio di Milano Elettroformati, studio che si occuperà anche della creazione del vinile e al quale si rivolgono artisti del calibro di Finardi, Caparezza, Tiziano Ferro e tanti altri.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro