Paradura, atto secondo: da Cascia arrivano 50 pecore nate da quelle donate dai sardi

Doni reciproci. In segno di amicizia. I pastori di Cascia porteranno alla Maddalena 50 agnelle nate dalle pecore arrivate in Umbria con sa paradura. Gli animali resteranno nell’isola fino al 29...

Doni reciproci. In segno di amicizia. I pastori di Cascia porteranno alla Maddalena 50 agnelle nate dalle pecore arrivate in Umbria con sa paradura. Gli animali resteranno nell’isola fino al 29 giugno quando prenderanno la strada di Nuoro e durante la festa del Redentore saranno donate ai pastori che hanno avuto difficoltà nel corso dell’anno. L’altro regalo, carico di valore simbolico, è la statua di legno che rappresenta il pastore donante, ideata da Benedetto Fois, presidente Cna Gallura insieme al
maestro d’ascia Nardino Fois e realizzata dallo scultore di Belvì, Tonino Loi. «Un legno alto due metri che parla, che racconta. Il simbolo dell’abbraccio degli uomini di terra e di mare e i fratelli di Cascia accomunati nel sentimento antico e profondo della solidarietà», dice Fois.


TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro