Il Phi Beach inaugura l’estate in Costa

A Baja Sardinia tempo di danze con la prima serata del locale di culto delle notti smeraldine

BAJA SARDINIA. Il Phi Beach è pronto ad accendere l’estate della Costa Smeralda. Scalda i motori oggi il locale di Forte Cappellini diventato mito per l’inaugurazione in programma domani notte, 26 maggio, lanciando lo slogan-tormentone della stagione “Turn your summer on”. «C’è gente che si sta prenotando da Milano, Roma, Firenze, Venezia – dice orgogliosamente Luciano Guidi, il proprietario –. Segno che l’attesa è grande». L’appuntamento segna ormai da qualche anno l’apertura ufficiale delle danze in Costa Smeralda. Poi seguiranno gli altri, i concorrenti che hanno una storia lunga e gloriosa alle spalle: il Billionaire, il Sottovento, il Pepero ribattezzato da un anno Just Cavalli. Al fianco, proprio a Baja Sardinia, va segnalato anche il Ritual, la più antica delle discoteche smeraldine, quella amata dai giovanissimi che ha iniziato l’attività già nello scorso week end.

Guidi, “the owner” come gli piace definirsi, è sbarcato nel 2008 a Baja Sardinia. Rilevando il suggestivo spazio in cui diversi imprenditori avevano sbattuto il grugno senza cavare un ragno dal buco, e ribattezzandolo Phi Beach. «Ho visto il posto – racconta – e dopo pochi giorni avevo già pagato l’affitto per tutta la stagione”.



Undici anni per cambiare gli usi e i costumi dei “costacei”. C’è un prima e un dopo Phi beach. Prima dettavano legge gli altri. Dal 2008 Forte Cappellini è diventato il più serio concorrente dei ritrovi storici dei nottambuli, e non solo. Si apre alle 19 e la gente arriva anche solo per un aperitivo e godersi un tramonto da cartolina, al ritmo di musica lounge. Poi parte la discoteca, e alla consolle si avvicendano i migliori dj mondiali.

L’offerta? C’è chi arriva e spende giusto i soldi del drink, chi prenota il privè della discoteca, chi cena al ristorante dove al ponte di comando c’è lo chef stellato Giancarlo Morelli che ogni estate si trasferisce dal Pomiroeu di Seregno. C’è chi sale al The Rock, lo spazio esclusivo riservato ai clienti più ricchi. Quelli, in particolare miliardari americani, che spesso si prendono la sala che domina il Phi Beach per una sera facendo scorrere fiumi di champagne per allietare, insieme alla musica dal vivo, la serata. E per chi vuole esagerare, c’è anche la possibilità di affittare i “Phi toys”: le Harley Davidson, lo yacht, l’elicottero.

Locale per tutti, e per tutte le età, ma allo stesso tempo esclusivissimo. Forse è proprio questa la carta vincente del Phi Beach che per l’estate 2018 svela poco degli artisti messi sotto contratto. Per riempire all’inverosimile di clienti non solo la pista, ma tutti gli spazi, fino qualche volta ad arrivare alla cifra incredibile di 3mila presenze in una notte e a un totale di 200mila persone nell’arco di un’estate.

Il Phi Beach visto dall'alto
Il Phi Beach visto dall'alto


L’apertura di domani è affidata alla coppia di dj italiana Supernova (Emiliano Nencioni e Giacomo Godi, campioni mondiali della musica house) che arriva in Sardegna, dopo un mese intenso trascorso fra California ed Arizona. Con loro all’opening party anche Brina Knauss, giovane artista di origini slovena che ha accumulato diverse esperienza, visto che è stata anche apprezzata modella, prima di operare alla consolle da Ibiza a Riccione, da Budapest a Lubiana.

Ma lo staff, guidato da Laura Cadeddu, annuncia un’estate caldissima. Le chiavi della consolle, di volta in volta, saranno affidate ad autentici fuoriclasse. In passato a Forte Cappellini sono arrivati a dirigere le danze personaggi come Solomun, SAdriatique, Johannes Brecht, Diynamic Showcase, Loco Dice, Carl Craig, Martin Solveig e Fatboy Slim. Anche quest’anno il livello, assicurano, sarà questo, se non superiore. Che la festa cominci...
 

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro