Da Sting a Pamela Anderson ecco l’estate del Forte Village

All’Arena di Pula si comincia il 14 luglio con Vittorio Grigolo, l’erede di Pavarotti. Poi arrivano Sting con Shaggy, il Balletto di San Pietroburgo e il musical “Grease”

CAGLIARI. Un filo verde che annoda le star della musica, più territorio, ambiente e intesa tra enti pubblici e privati. Forte Arena, scommessa vinta e rinnovata. Il teatro sotto le stelle del Forte Village festeggia le tre candeline e sposa con un sorriso il palinsesto estivo. Dal tenore Vittorio Grigolo a Sting, passando per Hans Klok e Pamela Anderson, il Balletto di San Pietroburgo, Tom Jones e Grease. Dal 14 luglio al 18 agosto, passerella di icone di rock, lirica, danza e musical.

«Un bel mix, siamo soddisfatti. E abbiamo trattative aperte per altre due straordinarie serate», dice Lorenzo Giannuzzi. L’amministratore delegato del resort presenta il video con Fiorello e Bocelli, Al Bano e Romina, Aznavour, Bolle e Anastacia, Il volo e Arbore. Il collage sui big delle prime due edizioni della Forte Arena. Nella sala in cristallo e legno, con vista mozzafiato sul mare e sui 25 ettari di giardino, inaugurata per l’occasione, l’atmosfera è speciale.

«Sono felice – dice il vice presidente della giunta, Raffaele Paci – di essere qui in rappresentanza del governo regionale. Il Forte è sintesi precisa del settore: luoghi strepitosi, stagione ampliata, intuizioni, relax e professionalità del turismo. La stagione estiva è un’ottima combinazione di generi senza confini di età e culture che rispetta l’ambiente e si integra con il territorio». Giannuzzi incassa e riavvolge il nastro: «Un obiettivo di pregio? Avere il nuovo Luciano Pavarotti: Vittorio Grigolo è stella di prima grandezza. Ha accettato e curato la scaletta dei brani. E mi piace rimarcare l’approdo da Las Vegas di Hans Klock, un illusionista unico, e della sempre affascinante Pamela Anderson».

In breve, capitoli cool dello spettacolo internazionale. Anime complementari delle sei serate ospitate dal teatro da cinquemila spettatori realizzato con le tecniche della bioedilizia. Con alcune chicche imperdibili. Il recital di Grigolo, acclamato al Covent Garden di Londra e al Metropolitan di New York per la Tosca, è una sorta di bomboniera. «Proseguiamo d’intesa col Forte e il sostegno della Regione un processo di internazionalizzazione. Basti dire che Leo Nucci, maggior interprete mondiale con il Rigoletto, ovunque reciti declama le bellezze della Forte Arena e della Sardegna. Per scenografia, costumi, tecniche, diffusione del suono di orchestra e coro e voci dei cantanti all'aperto, è al top. Grigolo? L’ho conosciuto a Verona, cantava – racconta Claudio Orazi, sovrintendente Ente lirico di Cagliari – in “Elisir d’amore”. Adesso, in Italia si esibisce solo alla Scala, qui ci farà ascoltare brani e arie senza tempo». Da “La donna e mobile” a “Una furtiva lacrima” fino a “La vie en rose” e alle hit più note di “West side story”. Insomma, il 14 luglio è Grigolo show.

«Pula è grata al Forte per la promozione dei nostri territori. Date valore aggiunto alla città», ringrazia Ombretta Pirisinu, assessore comunale al turismo. L’Arena, aperta al pubblico esterno – gli 8.600 abbonati dell'Ente lirico hanno un terzo di sconto su tutti i biglietti – riceve Sting e Shaggy il 26 luglio. Il re del pop, terza esibizione in Sardegna, debutta al resort con il tour italiano. L’ex Police duetta in quattro brani con Shaggy, su ritmi giamaicani, e dalla scaletta si scopre che “Message in the bottle” è in forse.

Da Sting al recordmen delle illusioni Hans Klok con la super assistente Pamela Anderson. Il duetto, con l’ex Baywatch in gran forma, ha fatto e fa impazzire gli americani; il 2 agosto arriverà in Sardegna. Due giorni dopo spazio al “Lago dei cigni” con il Balletto di San Pietroburgo. Un classico senza tempo, 38 ballerini provenienti dalle migliori accademie di danza di Mosca, Ufa e Perm. Il 9 agosto si vola alto: unica data in Italia di Tom Jones. Icona del pop, cento milioni di dischi venduti, «primo nella hit parade italiana del 1968 e primo 32 anni dopo», rimarca Domenico Bagalà, al team Forte coordinatore della stagione. Infine, il musical dei musical. Il 18 agosto La Compagnia della Rancia si esibisce alla Forte Arena con “Grease”. Tra voglia matta di cantare, ballare e volare con il cuore ai
mitici anni Cinquanta.

Palco rinnovato, 500 metri quadri incastonati nell’ambiente, scenografie e impianti del suono da urlo: al Forte corrono. Ma in un’estate da brivido, tra le tante scosse, meglio annotarsi “Every breath you take” e “Sex bomb”. Le cantano Sting e Tom Jones.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro