Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Le dieci più belle

Le dieci spiagge più belle della Sardegna? La scelta, come ben sanno i sardi e gli amanti dell'isola, è difficilissima. Quasi impossibile, vista la quantità straordinaria di spiagge stupende...

Le dieci spiagge più belle della Sardegna? La scelta, come ben sanno i sardi e gli amanti dell'isola, è difficilissima. Quasi impossibile, vista la quantità straordinaria di spiagge stupende disseminate lungo le nostre coste. Per fare una lista bisogna stabilire un criterio e partire da dati obiettivi. Così, sapendo di deludere qualcuno, che non vedrà la sua amata spiaggia in questa classifica, e accontendando altri (pochi, visto che la lista è brevissima), abbiamo deciso di partire dai dati del nostro account Instagram @lanuovasardegna, sul quale da oltre tre anni pubblichiamo quotidianamente le bellezze della Sardegna, dal mare all'entroterra.

Quali sono le foto che ricevono più like e commenti degli utenti? La lista è presto fatta, perché i luoghi che fanno incetta di "cuoricini" (i like di Instagram) sono più o meno sempre gli stessi. La costa di Baunei è regina indiscussa, con la perla delle perle, Cala Mariolu (come fu ribattezzata dai pescatori ponzesi la sardissima Ispuligi de Nie), la scenografica Cala Goloritzè e l'immensa e mozziafiato Cala Luna (divisa a metà con il Comune di Dorgali). Sulla costa opposta c'è un'altra zona particolarmente amata dai nostri utenti: è quella di Cabras. Le spiagge bianche di Is Aruttas, Mari Ermi e Maimoni, composte da un quarzo lucido unico al mondo (troppo spesso preda dei ladri di sabbia), fanno diventare stupende anche le foto più "comuni".

Andando a nord, c'è una delle spiagge più famose e fragili della Sardegna, la Pelosa di Stintino. Il Comune sta cercando di tutelarla e, forse, a breve verrà introdotto il numero chiuso. Questo luogo magico è così famoso, che ci sono anche pagine Facebook da migliaia di utenti dedicate solo alla sua valorizzazione. Sempre a nord, questa volta verso est, c'è l'arcipelago maddalenino, con Cala Coticcio, sull’isola di Caprera, in testa alle preferenze dei nostri utenti Instagram.

Scendendo lungo la costa est, non possono mancare gli angoli di paradiso della Costa Smeralda, e Capriccioli è di sicuro una delle più amate sul social fotografico. Ancora più a sud, nella zona di San Teodoro, c’è Cala Brandinchi, un angolo di Caraibi in Sardegna. Essendo così breve questa classifica, siamo costretti a tenere fuori altre spiagge e calette della zona, ma non possiamo non citare la costa di Siniscola con Capo Comino e Berchida, e quella di Orosei con Biderosa.

Scendendo ancora più a sud, arriviamo in un altro luogo magico: Villasimius. L’immensa Porto Giunco è una delle aree di mare celeste più estese della Sardegna, seconda solo a quella della Pelosa di Stintino. La costa sud è un susseguirsi di angoli mozzafiato, non potendo inserire in classifica (per ragioni di spazio) il Poetto di Cagliari e Quartu e il litorale di Chia, seguendo il criterio dei like degli utenti, arriviamo fino a un altro miracolo della natura: Tuerredda, a Teulada. Sabbia bianchissima in uno scenario naturale da sogno, con l’isola di Tuarredda a fare da quinta naturale per uno degli arenili più amati dai turisti in questa zona.

Risalendo la costa verso ovest, lasciandoci alle spalle Porto Zafferano (che meriterebbe forse un articolo a parte, vista la sua bellezza), arriviamo fino a Cala Domestica (divisa tra i comuni di Iglesias e Buggerru), un museo minerario a cielo aperto, con una spiaggia principale e una più piccola raggiungibile attraverso un tunnel scavato nella roccia in cui, ai tempi delle estrazioni, passavano i carrelli carichi di minerale da trasferire sulle barche a vela. Ma questa è un’altra storia.