Cavalli e fantini sardi partono alla conquista di piazza del Campo

Domani 2 luglio il Palio della Madonna a Siena con la Sardegna ancora una volta protagonista

SIENA. Anche quest’anno al Palio della Madonna del 2 luglio nella pista in tufo di piazza del Campo scenderanno fantini, cavalli e scuderie targate Sardegna per contendersi la spericolata corsa a pelo senese. L’anno scorso il palio di luglio è stato vinto dalla cavalla Sarbana, nata nella scuderia di Giovanni Deriu di Silanus, che correva per i colori della Giraffa. Al palio dell’ Assunta invece si è imposto il bravo fantino di Sindia Carletto Sanna in sella a Porto Alabe per la contrada dell’Onda.

Ora le attenzioni sono tutte rivolte alla gara di lunedì2 luglio. Dall’isola sono già arrivati a Siena numerosi sostenitori dei concorrenti che non vogliono perdersi neanche i preparativi. Cercano adeguate sistemazioni nei loggiati che si affacciano sulla piazza o un posto a ridosso dello steccato per assistere da vicino alla sfrenata corsa. Ieri mattina si è tenuta l’ultima tratta per decidere gli abbinamenti cavalli-fantini-contrade.

Questi i dieci cavalli selezionati su 35 che hanno preso parte alle ultime prove del pre palio: Solu tue due (contrada Giraffa), Sorighittu (Lupa), Porto Alabe (Oca), Rombo de Sedini (Tartuca), Trattu de Zamaglia (Istrice), Renalzos (Chiocciola), Remistirio (Valdimontone), Rocco Nice (Drago), Rocco Ro (Leocorno), Tabacco (Nicchio). Esemplari di razza anglo-arabo-sarda nati o allevati nell’isola. Tra questi il vincitore dell’ultimo palio, Porto Alabe, alla ricerca del bis, allevato da Pietro Cossu di Mores. Porto Alabe è anche il veterano del palio, visto che ne ha già corso dieci, contro i 3 di Renalzos e i 2 di Solu tue due. Una sola presenza per Remistirio e Rocco Ro (tutti esordienti gli altri cinque).

I galoppatori arrivano tutti dalla Sardegna e precisamente da Sassari, Pozzomaggiore, Sedini, Ozieri, Chiaramonti, Burgos, Benetutti, Bonorva, Pattada. Questo a conferma di quanto sia valida la scuola isolana. Si profila quindi una sorta di derby del Sassarese. Non si potrà comunque prescindere dall’abilità dei fantini e dagli abbinamenti finali che verranno decisi dai capitani delle contrade. Ma un ruolo importante lo riveste anche la buona sorte con l’assegnazione delle postazioni al canape.

Come già detto, in gara ci saranno dieci cavalli e cinque fantini provenienti dalla Sardegna. Fruste di notevole esperienza che hanno corso e vinto diversi palii. Abili fantini che si sono fatti le ossa quando da ragazzini partecipavano alle manifestazioni equestri che si tenevano nei loro paesi di origine. Poi hanno fatto il salto di qualità e con il passare del tempo sono diventati tra i più richiesti per partecipare al palio di Siena e a quelli provinciali che si svolgono in Toscana e nelle altre regioni italiane. Ecco gli accoppiamenti: Carletto Sanna noto Brigante di Sindia in sella a Rocco Ro;

Giuseppe Atzeni, noto Tittia di Nurri, su Porto Alabe; Gigi Bruschelli su Tabacco; Andrea Mari su Rocco Nice; Jonathan Bartoletti su Solu tue due; Elias Mannucci su Renalzos; Giosuè Carboni di Bortigali su Sorighittu; Alberto Ricceri su Trattu de zamaglia; Andrea Chessa di Orosei su Rombo de

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro