premi 

Guido Melis corre per il “Viareggio”

Per la saggistica con il libro sullo Stato durante il regime fascista

VIAREGGIO. Il docente sassarese Guido Melis corre per il premio Viareggio nella sezione saggistica. Melis, al quale nei giorni scorsi è stato assegnato all’unanimità il premio Minturnae-Ornella Valerio, fa parte della terna dalla quale sarà scelto il vincitore con il suo “La macchina imperfetta. Immagine e realtà dello stato fascista”, il Mulino. Per la narrativa i tre prescenti sono: Fabio Genovesi con “Il mare dove non si tocca”, Mondadori; Luigi Guarnieri con “Forsennatamente. Mr Foscolo”, La nave di Teseo; Giuseppe Lupo con “Gli anni del nostro incanto”, Marsilio. Per la poesia: Roberta Dapunt con “Sincope”, Einaudi; Guido Mazzoni con “La pura superficie”, Donzelli; Giancarlo Pontiggia con “Il moto delle cose”, Mondadori. Per la saggistica: Vittorio
Lingiardi con “Mindscapes”, Cortina; Guido Melis con “La macchina imperfetta. Immagine e realtà dello stato fascista”, il Mulino; Luigi Sampietro con la “La passione per la letteratura”, Aragno. La serata finale per la scelta dei tre vincitori si svolgerà a Viareggio domenica 26 agosto

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro