Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Tutti pazzi per Aglientu, il paese con le sagre nel dna

Paese che vai, sagra che trovi. Ma in Gallura c’è un paese che fa eccezione e le sagre sono tantissime, tutte ormai molto conosciute e partecipate. Ad Aglientu la festa gastronomica (ma non solo) è...

Paese che vai, sagra che trovi. Ma in Gallura c’è un paese che fa eccezione e le sagre sono tantissime, tutte ormai molto conosciute e partecipate. Ad Aglientu la festa gastronomica (ma non solo) è un imperativo categorico soprattutto nella stagione estiva. Si parte oggi alle 19 con la sagra degli gnocchetti galluresi. È la 18esima edizione. L’appuntamento è all’anfiteatro comunale. La serata andrà avanti con musica della band Officine Sonore. La Pro Loco, capitanata da Quinto Zizi e il Comune, con il supporto di altri enti, ogni anno mettono in piedi un calendario estivo molto ricco che porta nel piccolo paese gallurese decine di migliaia di visitatori.

La stagione 2018, dunque, si apre questa sera, con un evento che nel corso degli anni ha già riscosso un grande successo. Tra luglio e settembre sono una decina gli appuntamenti in programma. Si tratta di sagre gastronomiche, spettacoli o eventi sportivi. Già fissate, oltre alla sagra di oggi, anche quella della zuppa gallurese, delle seadas e delle frittelle. In cantiere, anche, serate musicali nei borghi marinari di Vignola e Rena Majore.

A settembre, invece, ritorna la manifestazione ciclistica “PedalAglientu”. «Aspettiamo sempre tutti a braccia aperte – dice il presidente della Pro Loco di Aglientu, Quinto Zizi – in Gallura, siamo conosciuti per la nostra ospitalità. Noi non possiamo essere da meno. Da diversi decenni, poi, abbiamo la festa che celebra chi viene in vacanza nella nostra isola: il turista. Lo coccoliamo e gli dedichiamo una serata apposta per lui». “La festa del turista” di Aglientu è un marchio registrato e, quest’anno, conterà la sua 46esima edizione. Quest’anno, la data scelta è sabato 11 agosto. Oltre alla parte culinaria con salsiccia e formaggio, lo spettacolo sarà garantito dalla sfilata di diversi gruppi folk sardi e dal concerto dei Tazenda. Nel corso degli anni sono stati tanti gli artisti che hanno omaggiato con la loro presenza la “Festa del turista” da Pippo Baudo a Enrico Ricciardi, da Cristiano de André alle maschere arcaiche dei Mamuthones di Mamoiada, da giornalista Beppe Severgnini al cantautore Piero Marras. In poche parole: il turista da 46 anni ha una festa a lui dedicata ad Aglientu. Il paese, ogni anno, viene invaso dagli ospiti, così ne sente ripagato tutto l’affetto e la voglia di ospitalità. Ma non solo. Anche molti sardi non mancano mai all’appuntamento. Il paese delle sagre dunque è pronto anche per l’estate 2018.