Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Silvio in discoteca selfie e champagne

Mondano fino al midollo. Giacca e camicia blu, luci stroboscopiche, sorriso che non si nega mai a nessuno. Silvio Berlusconi, 82 anni a settembre, non smette di andare in discoteca. Non si è messo a...

Mondano fino al midollo. Giacca e camicia blu, luci stroboscopiche, sorriso che non si nega mai a nessuno. Silvio Berlusconi, 82 anni a settembre, non smette di andare in discoteca. Non si è messo a ballare in pista davanti alla consolle, ma è comunque tornato a casa alle 2 del mattino dopo una serata passata a bordo piscina tra selfie, piatti raffinati e bottiglie di champagne. Le uscite notturne dell’ex premier, da queste parti, non sono di certo una grossa novità. Ma Silvio Berlusconi che va in discoteca è sempre un evento. Chi sabato aveva scelto di passare la sera e la notte al Country club di Porto Rotondo, a due passi da Villa Certosa, è rimasto di stucco quando ha scoperto di dover dividere le sale con il leader di Forza Italia. Berlusconi è diventato l’attrazione della serata. Gli occhi e i telefonini erano tutti puntati su di lui. L’ex presidente del consiglio, che a stare in mezzo alla gente forse si diverte anche, si è prestato al gioco e ha concesso selfie e strette di mano. «Grande Silvio» gli ha detto qualcuno.

Il re della serata

Berlusconi naturalmente non è uscito da solo. Con lui la compagna Francesca Pascale, che tra l’altro allo scoccare della mezzanotte ha compiuto 33 anni, l’immancabile Mariano Apicella, fedele interprete delle sue canzoni, la senatrice di Forza Italia Mariarosaria Rossi e un amico imprenditore con la moglie. Con loro nessun politico del posto. Sabato sera Silvio Berlusconi è andato in discoteca sostanzialmente per due motivi: non perdersi il party di apertura del Country club, come aveva fatto già lo scorso anno, e festeggiare il compleanno di Francesca Pascale. Il fondatore di Forza Italia è arrivato attorno alle 22 insieme ai suoi ospiti. I camerieri dello storico locale portorotondino hanno fatto accomodare la comitiva berlusconiana in un tavolo a bordo piscina. Il menù, preparato dal nuovo restaurant club Le Mirage, era a base di pesce. Antipasti, primo e secondo, più qualche bottiglia di ottimo champagne. Roba di lusso. Alla fine è arrivata anche una torta con tanto di «Happy birthday» intonato per la Pascale. La discoteca, già al momento della cena, era piena. Nei tavoli attorno tanti turisti e anche gente del posto. Alla musica ci hanno pensato i Gipsy Queen, che hanno fatto anche un tour tra i tavoli imbracciando chitarre, sax e mini batterie. Poi è arrivato il momento delle foto ricordo. In tanti si sono avvicinati a Berlusconi, controllato a vista dalle sue guardie del corpo, per domandargli un selfie. Lo stesso rito è stato ripetuto poco più in là, al centro della discoteca, quando Berlusconi si è alzato da tavola. Donne, ragazze, uomini, ragazzi. Tutti in fila per una foto da sbandierare su Facebook e Instagram, compresa la showgirl Antonella Mosetti. Un po’ come si fa con un cantante o un calciatore. E tutto questo fino alle 2, quando Berlusconi ha deciso di lasciare la discoteca. Insieme a Francesca Pascale e ai suoi ospiti, l’ex premier è uscito dal Country club e ha incrociato lo sguardo stupito dei ragazzi in attesa di entrare nel locale. Il Cavaliere è salito a bordo di una auto con i vetri oscurati ed è tornato nella sua reggia, la vicinissima Villa Certosa, dove da tempo è stato avviato un progetto di restyling generale.

Il mondano

Anche un anno fa Berlusconi non si era voluto perdere l’apertura del Country. Pure quella volta con lui c’erano Francesca Pascale e Mariano Apicella. Invece nell’agosto del 2015 aveva passato la notte allo Smaila’s di Porto Rotondo insieme a Bruno Vespa, Apicella, Dante Ferretti, Jerry Calà, Umberto Smaila qualche senatore e la stessa Francesca Pascale. Ma i tempi d’oro erano altri. E cioè quelli delle bandane bianche, delle strimpellate con Apicella, del berlusconismo imperante e di una mezza nazione che nella cabina elettorale votava azzurro. Secoli fa, prima ancora degli scandali, della condanna ai servizi sociali, dei grillini e di Salvini che conta più voti di Forza Italia. Nell’estate del 2007, mentre studiava il modo per tornare al governo, era comparso al Billionaire di Flavio Briatore. Ancora nel 2007 si era fatto vedere sempre al Country club. Poi una lunga assenza fino al 2015, a parte una veloce “spesa” al centro commerciale Terranova.