NARCAO BLUES 

Billy F. Gibbons infiamma il palco

Una serata d’autore con Watermelon Slim, il nuovo “King of Blues”

NARCAO. Ssono bastate le prime note di “La Grange”, brano storico dei ZZ Top, a infuocare il live d'apertura della ventesima edizione di Narcao Blues. «Un sogno che si realizza» dice il direttore artistico Gianni Melis sul palco per presentare Billy F. Gibbons, leader storico dell'hard-rock band statunitense e ospite d'eccezione nella già consolidata band dei Supersonic Blues Machine.

Undici brani per la band californiana prima di invitare Gibbons sul palco e dare via allo spettacolo vero e proprio. Una carrellata di classici del blues con un pubblico entusiasta che ha gremito l'arena di Piazza Europa al massimo della capienza. Trascinante e toccante il set di apertura con il nuovo “King of Blues”, Watermelon Slim alle prese col suo dobro con lo slide e l'armonia a bocca. Fra brani originali, tributi e una toccante esecuzione de “Il silenzio” dedicata a tutti gli uomini e le donne caduti, e un ringraziamento a coloro che, ancora oggi, combattono il fascismo, come fece il padre nello sbarco di Anzio nel gennaio del 1944.

Il festival è proseguito con le band capitanate da Sari Schorr e da Ana Popovic, e quella con Eric Bibb, accompagnato dal chitarrista Staffan Astner e il Duo Don Leone (in sostituzione della Acadian
Food and Strawberry Wine). Il festival allestito da Progetto Evoluzione ha chiuso con i Band of Friends per un tributo al bluesman irlandese Rory Ghallager, la James & Black R&B Band.

E poi il dopofestival in agriturismo insieme alla Lakeetra Knowles band.(a.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro