Mastandrea e Ragonese protagonisti alla Maddalena

Al via domani la rassegna “La valigia dell’attore” dedicata a Gian Maria Volontè Tra gli ospiti attesi anche Marco Giallini, Giuseppe Battiston e Annarita Zambrano

LA MADDALENA. Ed eccoci qua, come canta Alessandro Haber nella sigla del festival. Il viaggio sta per cominciare. Al timone come sempre Giovanna Gravina e Fabio Canu che con l’associazione Quasar organizzano dal 2003 la manifestazione dedicata a Gian Maria Volonté. Da domani a domenica torna alla Maddalena “La valigia dell’attore”, con un ricco programma di proiezioni e incontri con ospiti d’eccezione: da Valerio Mastandrea a Marco Giallini, da Isabella Ragonese a Giuseppe Battiston, per citare soltanto i più attesi.

Si comincia domani sera intorno alle 20.30 con la musica della Banda Giuseppe Garibaldi, diretta da William Jefferson Edes, che da piazza Umberto I raggiungerà l’Arena La Conchiglia, location della serata di anteprima (unica a pagamento, parte dell’incasso andrà a sostegno del collettivo Giulio siamo Noi). Qui Mastandrea e Giallini introdurranno la proiezione di “The Place”, l’ultimo film di Paolo Genovese, dove recitano insieme come accaduto più volte nella loro carriera. Mercoledì la rassegna si sposterà alla Fortezza I Colmi, con lo spettacolo della compagnia Danz’Arte (coreografia di Rosanna Cossu) accompagnato dall’animazione grafica dello scenografo Francesco Calcagnini. A seguire uno dei momenti più attesi, quello della cerimonia del Premio Gian Maria Volonté. A riceverlo quest’anno Isabella Ragonese che prima di lasciare il palco presenterà, insieme al regista Daniele Vicari, il lungometraggio “Sole cuore amore”. La mattina dopo l’attrice e il regista saranno i protagonisti del primo degli incontri di approfondimento, in programma alle 10.30 agli ex Magazzini Ilva a Cala Gavetta, condotti come al solito dai critici cinematografici Enrico Magrelli e Boris Sollazzo insieme al docente in discipline dello spettacolo Fabrizio Deriu. Giovedì sera a I Colmi ci sarà un omaggio all’attore maddalenino Adriano Tovo, con la proiezione del corto “L’arcipelago dei pirati” diretto da Sabrina Mancini, e subito dopo salirà sul palco un altro degli ospiti, Giuseppe Battiston, che introdurrà “Hotel Gagarin” di Simone Spada. Il giorno dopo l’attore friulano incontrerà di mattina il pubblico agli ex Magazzini Ilva e di sera, sempre alla Fortezza I Colmi, presenterà “Dopo la guerra” insieme alla regista Annarita Zambrano. Sabato tornerà protagonista Marco Giallini, la mattina per un incontro dedicato al suo lavoro d’attore e la sera per la proiezione di “Io sono tempesta” diretto Daniele Luchetti.

Nella serata finale della quindicesima edizione del festival, domenica 29 luglio, ci sarà anche Paolo Rossi che presenterà gli allievi del ValigiaLab 2018 (condotto con la partecipazione di Silvia Scola e la collaborazione di Fabrizio Deriu) prima della proiezione dell’elaborato audiovisivo creato a conclusione della residenza artistica. Il Valigialab, eccellenza legata al festival, è reso possibile dal Mibact e dalla Siae nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina”, dalle borse di studio del NuovoImaie e della Scuola d’arte cinematografica Gian Maria Volonté, oltre che dal Comune e dal Parco nazionale dell’arcipelago della Maddalena.

In chiusura il classico omaggio a Gian Maria Volonté, con uno dei suoi film, che quest’anno diventa un tributo anche
a Vittorio Taviani, scomparso di recente. Saliranno sul palco Giovanna Taviani, figlia del regista, e l’attore Renato Scarpa per presentare “Sotto il segno dello scorpione” che i fratelli Taviani girarono alla fine degli anni Sessanta con protagonista Volonté e nel cast lo stesso Scarpa.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community