Macomer San Lorenzo tra menhir e musica 

La notte delle stelle a Tamuli

Anche quest’anno nella notte di San Lorenzo, famosa per il fenomeno delle stelle cadenti, la società Esedra propone un interessante evento nella suggestiva area di Tamuli tra astronomia, archeologia,...

Anche quest’anno nella notte di San Lorenzo, famosa per il fenomeno delle stelle cadenti, la società Esedra propone un interessante evento nella suggestiva area di Tamuli tra astronomia, archeologia, spettacoli, suoni, videoallestimenti, la partecipazione di maschere tradizionali e food & beer. Venerdì 10 agosto alle ore 19 con lo spettacolo “Dalla luna ai menhir” sarà lo scenografo e fumettista Bebi Vigna ad aprire la serata con la voce narrante di Rita Atzori accompagnata dalle launeddas di Nicola Agus, un viaggio all’inizio della storia per raccontare la più grande rivoluzione del periodo neolitico, ovvero l’invenzione del linguaggio e del narrare. Alle 20 seguirà l’esibizione tra i betili di Tamuli delle maschere tradizionali dei Boes e Merdules di Ottana. Nella ottava edizione di “Tamuli nella notte di San Lorenzo” sono in programma alle 21 i “Suoni ancestrali, rumori di vento, voci di pastori e lamenti di bestie” con i Tenores di Neoneli accompagnati da Orlando Mascia e Salvatore Corda. Alle 22.30 tutti con lo sguardo verso il cielo con “Chelu e isteddos”, osservazione guidata curata dall’associazione astronomica nuorese per scoprire i segreti dei pianeti, della luna e delle costellazioni nella speranza di assistere alla caduta di qualche stella e quindi esprimere un desiderio. Chiusura con “Luce di pietra” il particolare video allestimento curato dalla Benevole Advertising, una performance di 15 minuti con fasci di luce proiettati sul nuraghe e sul costone roccioso, una mappatura digitale realizzata in 3D su base musicale. Per informazioni e prenotazioni telefonare al 0785 743044 o al 347 9481337, oppure visitare il sito internet www.esedraescursioni.it. La manifestazione “Tamuli nella notte di San Lorenzo”, giunta alla sua ottava edizione è stata inserita nel programma dell’estate macomerese. La società cooperativa Esedra, presieduta da Rossana Muroni, ha iniziato a operare vent’anni fa organizzando escursioni guidate in tutta la Sardegna e con l’apertura della mostra etnografica della Casa Museo “Le arti antiche” in una abitazione ottocentesca nel centro cittadino. Dal 2002 è titolare della linea dell’Arst del trenino verde nella tratta Macomer-Bosa Marina e oltre alle escursioni in
tutta la Sardegna propone visite guidate e laboratori didattici per le scuole mentre dal 2010 ha in gestione i siti archeologici di Tamuli, visitato lo scorso anno da oltre 7mila turisti (molti stranieri), della necropoli di Filigosa e dei nuraghi di Santa Barbara e Succuronis.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro