Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ambra Pintore inaugura sabato il festival “Voci d’Europa”

PORTO TORRES. È la rassegna corale più longeva della Sardegna e ad aprirlo, nell’anteprima di Porto Torres sabato prossimo all’Area Conad di viale delle Vigne, sarà Ambra Pintore col suo “Terre del...

PORTO TORRES. È la rassegna corale più longeva della Sardegna e ad aprirlo, nell’anteprima di Porto Torres sabato prossimo all’Area Conad di viale delle Vigne, sarà Ambra Pintore col suo “Terre del ritorno Tour”. Il Festival internazionale di musiche polifoniche “Voci d’Europa”, giunto alla XXXV edizione costituirà anche l’evento d'avvio dei festeggiamenti per il compimento dei sessant’anni di vita dell’Associazione organizzatrice, il Coro Polifonico Turritano, diretto dal 2014 dal maestro Laura Lambroni e presieduto da Maria Maddalena Simile. Diciotto eventi, un mese di iniziative fino a domenica 23 settembre, nove città coinvolte, un ricco cartellone di spettacoli e di concerti con la partecipazione di importanti formazioni corali come gli ungheresi Gemma Singers, i genovesi Sibi Consoni diretti dal maestro Roberta Paraninfo, i cagliaritani Kor vocal ensemble, il Complesso vocale di Nuoro, il Coro “G. Rossini” di Sassari e, naturalmente, il Coro Polifonico Turritano di Porto Torres.

Come sempre, Porto Torres, luogo di nascita del festival, sarà il cuore della manifestazione cui faranno da scenografia la Basilica di San Gavino e l’Antiquarium Turritano. Ma una serie di iniziative di promozione culturale, sociale e produttiva, interesserà nei giorni dei concerti Castelsardo, Olmedo, Sassari, Mamoiada, Santa Maria Coghinas, Borutta.

Anche quest’anno, inoltre, sono previste esibizioni riservate all’accoglienza dei cori ospiti negli aeroporti di Alghero e di Olbia. Rilevante, nel corso della giornata conclusiva, la santa messa in onore di don Antonio Sanna, indimenticabile maestro di musica e di vita, nonché fondatore del Coro Polifonico Turritano e dei Cantori della Resurrezione, che nell’occasione collaboreranno insieme. A presentare le diverse serate sarà la giornalista Luciana Satta.