Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Ajò Jazz ai nastri di partenza

Il programma deve essere ancora definito negli ultimi dettagli, ma il più è ormai fatto. Non resta che attendere allora la data preannunciata dall’organizzazione: domenica 26 agosto a partire dalle...

Il programma deve essere ancora definito negli ultimi dettagli, ma il più è ormai fatto. Non resta che attendere allora la data preannunciata dall’organizzazione: domenica 26 agosto a partire dalle 18.30, un orario di quelli che lasciano presagire – per la gioia degli appassionati – uno spettacolo lungo, destinato a fare le ore piccole.

Si presenta con queste premesse l’edizione 2018 di “Ajò Jazz”, il festival che da qualche anno a questa parte è diventato uno degli eventi fissi dell’estate perfughese.

Nelle edizioni passate si sono esibiti musicisti provenienti da diverse parti della Penisola. E con loro, a destreggiarsi sul palco costruendo intense jam session, si sono spesso cimentati anche jazzisti di Perfugas. D’altronde, come vuole sottolineare lo stesso nome del festival, “Ajò”, suona come un invito, oltre che come il biglietto da visita di un paese che vuole manifestare la sua ospitalità a tutto tondo, oltre che nel campo della musica. Dedicato prevalentemente al mondo del Jazz, “Ajò” si aprirà quest’anno anche al mondo dell’arte.

Sarà dunque una sperimentazione nella sperimentazione, perché il festival perfughese ha deciso di ingegnarsi in questa operazione per la prima volta. Come spiegano gli organizzatori, il tutto si consoliderà a partire da un’estemporanea di pittura fino all’orario in cui avranno inizio gli aperitivi in musica. Seguirà quindi la premiazione degli artisti e l’estrazione della lotteria. Una fitta serie di eventi per stemperare l’attesa del grande concerto finale, quando sul palco salirà il nome forte dell’edizione 2018.

Si tratta di Giovanni Gaias, talento emergente della scena musicale sarda che sarà accompagnato dal suo gruppo “Nannigroove”. Il giovane Gaias e la sua band presenteranno “Nannigroove Experience”, il disco nuovo di zecca che è già disponibile sulla piattaforma internet di Spotify e in altri store online.