Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Grotte aperte a Sant’Antioco

Va in scena oggi, lunedì 20 agosto, uno degli eventi più attesi dell’estate antiochense, di sicura attrazione per la particolarità della proposta offerta ai turisti. Si tratta della sesta edizione di...

Va in scena oggi, lunedì 20 agosto, uno degli eventi più attesi dell’estate antiochense, di sicura attrazione per la particolarità della proposta offerta ai turisti. Si tratta della sesta edizione di “Gruttas Obertas”, manifestazione organizzata dalla cooperativa Archeotur, in collaborazione con l’amministrazione comunale, focalizzata sull’apertura al pubblico del Villaggio Ipogeo, caratterizzato da tombe e antiche grotte scavate dall’uomo in epoca punica (probabilmente tra il VI ed il III secolo A.C.), ed in seguito riadattate per ospitare intere famiglie che, fino a qualche decennio fa, vi avevano predisposto la loro residenza. Dalle 20, da via Necropoli e dintorni, si potrà accedere alla zona delle grotte e, in via straordinaria, a quelle dove si viveva, essendo ancora presenti le strutture, gli arredi ed i manufatti caratteristici, sapientemente utilizzati dalle classi meno abbienti per viverci quotidianamente. L’itinerario alla scoperta di “Is Gruttas”, prevede ricostruzioni storiche, mostre artigianali, filmati d’epoca, musica e degustazioni di prodotti tipici del territorio, con la possibilità di accedere gratuitamente agli ipogei, alle grotte “private” e al museo etnografico “Su Magasinu ’e su binu”, dove si trova un tipico magazzino completo organizzato a lolla (cortile porticato) del XVIII secolo, in cui sono esposti attrezzi impiegati nello svolgimento di svariate mansioni. Infine, alle 22 in piazzetta Foscolo, il gruppo Etnos terrà uno spettacolo musicale, con strumenti tipici e balli tradizionali in costume. Gli eventi tematici sulla storia e cultura locale, organizzati dalla cooperativa Archeotur, sono iniziati il 12 agosto con “Vinalia Rustica”, rievocazione storica presso il museo Mab, sull’importanza della viticoltura nell’antica Sulci romana.