Poesia e bellezza femminile protagoniste a “Més a prop”

Dal 6 settembre torna la rassegna algherese diretta dalla cantante Franca Masu Un’edizione dal titolo “Arte come Amore” tra musica, parole e illustrazioni

ALGHERO. Più vicini. Un contatto sempre più stretto tra il pubblico e gli artisti nei luoghi magici della città di Alghero, in cui lo spettatore diventa partecipe delle performance e delle suggestioni che da qui nascono. Questo è da sempre “Més a prop”, festival di incontri tra arte, parole e musica pensato, diretto e realizzato dalla cantante algherese Franca Masu attraverso l’associazione Aramúsica con il sostegno del Comune e della Fondazione Alghero. A settembre e ottobre in scena la quinta edizione, in cui una perfetta miscela tra la bellezza della creatività al femminile e la forza della parola poetica tramuta l’arte in amore, “arte come amore” è appunto il titolo scelto quest’anno per il festival.

Dal 2014 ormai “Més a prop” vive nei luoghi più intimi della Riviera del Corallo, grazie alla maestria di innumerevoli artisti offre al pubblico intensi momenti di condivisione e spunti di riflessione partendo dai diversi linguaggi della musica, delle parole e dell’arte: tango, jazz, canzone d’autore, poesia, racconti, proiezioni e illustrazioni. Quest’anno sono quattro i diversi appuntamenti attraverso cui il festival saprà coinvolgere ed emozionare diverse tipologie di pubblico.

Si parte al chiostro di San Francesco giovedì 6 settembre con Rossella Faa, poliedrica artista sarda che da diversi anni ha trasformato il dialetto campidanese nel suo punto di forza identitaria ed artistica. Un concerto che è una vera e propria performance di teatro-canzone ricca di ironia e di riferimenti alla quotidianità in un riuscito interplay con il suo trio di musicisti che enfatizza ogni passaggio vocale ed ogni gesto della cantante. Il 15 settembre, nello stesso luogo, sarà la volta delle Gema 4, quartetto femminile che offrirà un concerto per voce sola incentrato sui più famosi boleros cubani. Il gruppo formato da tre vocalist cubane e da una di Tel Aviv, considerate tra le più grandi al mondo per la precisione assoluta nell’arte dell’armonizzazione vocale contemporanea, arriva ad Alghero per celebrare i propri 25 anni di carriera. A ottobre Més a prop cambia target, location e linguaggi, la poesia il 12 al Teatro Civico e nei due giorni successivi l’illustrazione contemporanea al Distretto della Creatività e alla libreria Cyrano. Il 12 ottobre la consellera de Cultura del governo Catalano Laura Borràs presenterà “Res és personal” (Edicions Saldonar), nuovo lavoro poetico di Joan Elies Adell, un’opera incentrata sulla memoria affettiva dell’autore le cui traduzioni in italiano sono curate del grande poeta algherese Antoni Coronzu. Dopo alcuni anni trascorsi ad Alghero a guida dell’Espai Llull Adell è oggi il nuovo direttore de l’Institució de Lletres catalanes de la Generalitat, non solo la presentazione del libro moderata da Raffaele Sari Bozzolo ma uno spettacolo in cui la splendida voce di Franca Masu interpreterà le parole accompagnata al talentuoso chitarrista genovese Luca Falomi.

La chiusura del festival è dedicata al pubblico più giovane in cui ancora una volta a fare da padrone è l’incontro, lo scambio, il contatto con l’artista. La trentenne illustratrice toscana Silvia Rocchi cura un workshop dal titolo “Saluti da Alghero”, in cui gli scorci più segnanti della città si trasformeranno in vere e proprie cartoline postali. Sarà anche l’occasione per il pubblico di incontrare l’artista durante la presentazione della propria graphic novel “Brucia”(Edizione Rizzoli-Lizard) presso la libreria Cyrano.

Il linguaggio delle arti visive accompagna come un filo conduttore tutto il festival anche grazie alle scenografie di Angelo Maggi, curate da Marco Velli e realizzate con le tele del grande pittore sassarese mentre il visual promo del festival è della giovane illustratrice
algherese Chiara La Fiùt.Con questa quinta edizione di “Més a prop” la direttrice artistica Franca Masu intende ancora una volta rafforzare il legame tra parole, gesti e suoni. Dare il giusto valore alla bellezza intrinseca nelle piccole cose e nell’amore per la propria città.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro