Tutti in coda al museo per un ruolo con Accorsi

Il rito è molto semplice: nome, cognome, documento d’identità e foto a mezzo busto. Poi via e avanti il prossimo. La sala conferenze del museo archeologico di Olbia ieri è stata presa d’assalto. In...

Il rito è molto semplice: nome, cognome, documento d’identità e foto a mezzo busto. Poi via e avanti il prossimo. La sala conferenze del museo archeologico di Olbia ieri è stata presa d’assalto. In centinaia, dalla mattina alla sera, hanno fatto la fila per sognare un ruolo da comparsa nella serie tv “1994”, cioè il sequel di “1992” e “1993”, che dal 10 al 24 settembre sarà girato tra Porto Rotondo e Porto Cervo. Si tratta della serie ideata da Stefano Accorsi, che ricopre anche il ruolo di protagonista, ambientata durante gli anni dell’inchiesta di Mani Pulite e del passaggio tra la prima e seconda Repubblica. In fila a Olbia persone di tutte le età. Come per esempio Giovanni Barrottu, 61 anni, grafico di professione ma grande appassionato di cinema. In passato era comparso in alcuni film di Jerry Calà e Marco Pollini, ma aveva anche ricoperto un ruolo abbastanza importante nella pellicola “Sos laribiancos” di Piero Livi. «Diciamo che è una passione – racconta Giovanni Barrottu, di Olbia –. Ho già fatto da comparsa e nel film di Piero Livi ho avuto anche una parte. Quando so che organizzano un casting in città, non perdo l’occasione e mi presento. Poi come va va. Ho anche provato il casting per la serie di Clooney». Al museo archeologico c’è anche Daniela Perra, 36 anni, educatrice di Olbia. «La cosa mi diverte – racconta –. In passato ho fatto da comparsa per una pellicola tedesca e anche per un video di Salmo. Ho provato con Clooney, ma sono stata respinta perché troppo scura. Cercavano persone con i capelli chiari. Speriamo che stavolta vada meglio. Comunque non sono venuta da sola, il provino lo ha fatto anche mia mamma». Il casting, a Olbia, è stato organizzato dalla Lebonski agency, cioè l’agenzia di produzione di Maurizio Pisciottu, in altre parole il rapper Salmo, e del fratello Sebastiano. E tutto questo in collaborazione con la Sardegna film commission e con il patrocinio dell’assessorato comunale alla Cultura guidato da Sabrina Serra. Al casting si sono presentate circa 350 persone, mentre in 180 hanno inviato foto e dati personali per email perché impossibilitati a partecipare al provino. Per la serie “1994”, prodotta da Wildside, si cercano un centinaio di persone. Le riprese si concentreranno tra Porto Rotondo, Porto Cervo e Baja Sardinia, con la piena collaborazione
dei comuni di Olbia e Arzachena. Alcune scene saranno girate all’interno di una villa, con tanto di party alla presenza di un finto Silvio Berlusconi, l’ex premier che proprio negli anni di Mani Pulite architettava la sua discesa in campo con il lancio di Forza Italia. (d.b.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller