cinema 

Al Festival di Torino il film di Bonifacio Angius girato a Sassari

SASSARI. Dopo il festival Locarno, che aveva tenuto a battesimo “Perfidia”, un altro grande festival segna l’inizio dell’avventura sullo schermo di un film del regista sassarese Bonifacio Angius....

SASSARI. Dopo il festival Locarno, che aveva tenuto a battesimo “Perfidia”, un altro grande festival segna l’inizio dell’avventura sullo schermo di un film del regista sassarese Bonifacio Angius. “Ovunque proteggimi”, il suo nuovo lungometraggio”, sarà presentato in prima mondiale in una delle più interessanti vetrine del cinema in Italia: la selezione ufficiale della 36esima edizione del Torino Film Festival, nella sezione Festa Mobile.

Una bella soddisfazione per il regista sassarese e beneagurante lancio del film in vista dell’uscita nelle sale fissata per il 29 novembre, pochi giorni dopo l’anteprima a Torino.

La storia raccontata in “Ovunque proteggimi” adotta il punto di vista di Alessandro, un cantante di musica folk sassarese. Non li sente i suoi cinquant’anni. Dopo aver cantato per un pubblico poco riconoscente, fa mattina in discoteca. E quando all’alba si vede rifiutare da sua madre i soldi necessari per fare il gradasso con delle ragazze, perde la testa. Finisce così in un ospedale, dove incontra Francesca. Occhi grandi, i modi spontanei di una bambina e in tasca i biglietti della nave per lei e il figlio Antonio, di cinque anni, che non vede l’ora di rincontrare appena uscita da lì. Alessandro se ne innamora e dopo una vita sprecata tra alcol e slot-machine, si mette in viaggio con lei. Verso un’ultima occasione.

Questa la trama del lungometraggio, prodotto e distribuito da Ascent Film con Rai Cinema e realizzato con il contributo del Mibac, della Regione e il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission. Una storia scritta da Bonifacio Angius con Fabio Bonfanti, Gianni Tetti e in collaborazione con Vanessa Picciarelli, che parte da Sassari ma si sviluppa anche in altre zone dell’isola. Cagliari, Ploaghe, la basilica di Saccargia, Porto Torres, sono altre location scelte per l’ambientazione.

Protagonisti
del film Alessandro Gazale e Francesca Niedda, già visti insieme nel cortometraggio “Domenica” girato dal regista sassarese un paio di anni fa, e il piccolo Antonio, figlio di Bonifacio Angius. Nel cast anche Gavino Ruda, Teresa Soro, Mario Olivieri, Anna Ferruzzo. (fabio canessa)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro