A Pitti Uomo la nuova collezione di Efisio Marras

Lubiam, azienda del menswear d’alta gamma fondata nel 1911 lancia una capsule collection

FIRENZE. Lubiam, azienda del menswear d’alta gamma fondata nel 1911 (oggi giunta alla quarta generazione) lancia oggi a Pitti Uomo una capsule collection con Efisio Marras, eclettico e talentuoso figlio di Antonio Marras, già direttore creativo della linea ÌM Isola Marras. Due realtà che tornano in contatto con un progetto creativo condiviso, dopo essersi già felicemente incontrate in passato. Infatti il nonno paterno di Efisio teneva nel suo storico negozio di abbigliamento ad Alghero la linea Lubiam. Da ieri in mostra due look a Firenze, ma tutta la linea sarà presentata a Milano.

Il progetto si focalizza su una serie di pezzi forti e iconici, dove i protagonisti assoluti sono i capispalla, che rappresentano l’eccellenza e il core business di Lubiam e della linea L.B.M.1911. «Le proposte di look sono quelle che immagino sui millennials ormai quasi trentenni che affrontano giornate lavorative, riunioni e appuntamenti ma che vogliono conservare il proprio animo punk – spiega Marras –. Ispirazione della capsule è il mitico bassista dei Sex Pistols Sid Vicious immaginato in un contesto odierno. I modelli si ispirano ai chiodi di pelle ed ai bomber, i fit sono super skinny ed i tessuti un mix tra tartan scozzesi e velluto da lavoro dell’isola natia».

Altro appuntamento importante proposto da Pitti Uomo è la mostra, organizzata da Gucci,
intitolata “Il maschile - Androgynous Mind, Eclectic Body”, che ha aperto ieri al Gucci Garden. L’esposizione riflette sul concetto di mascolinità, mostrando abiti, accessori, libri e documenti. La moda maschile attraverso le stagioni così come l'ha interpretata la maison Gucci.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare