Al Comunale con Mozart e Puccini

Il 25 gennaio il concerto aprirà l’anno accademico del Conservatorio di Sassari

SASSARI. Un viaggio tra arie e romanze del repertorio lirico di tutti i tempi, 140 artisti sul palco tra orchestrali e coristi. Ritorna, venerdì 25 gennaio al teatro Comunale alle 20,30, il concerto di inaugurazione dell’anno accademico 2018-2019 del Conservatorio. L'appuntamento ormai consueto con entrata gratuita fino ad esaurimento posti è un progetto all'insegna della musica orchestrale che il Canepa dedica alla città. Il concerto, che sarà preceduto da un breve momento istituzionale di saluti e comunicazioni delle autorità e degli organi accademici, sarà tenuto dall’orchestra e dal coro lirico del conservatorio diretti da Andrea Raffanini. L'orchestra del conservatorio è un ensemble composto da allievi e docenti, mentre il coro lirico, novità assoluta di questa edizione, è preparato dai professori Stefano Bommino e Gianni Mastino. Altra novità di quest'anno sono le cinque voci soliste selezionate tra gli studenti dell'Istituzione: Chiara Cabras, Laura Delogu e Chiara Tosi (soprani); Francesco Congiu e Claudio Deledda (tenori).

In programma la celeberrima aria della Regina della Notte “Die HölleRache” dal “Flauto magico” di Mozart, l'aria di Ramiro dalla “Cenerentola” e la struggente preghiera da “Mosè in Egitto”, “Dal tuo stellato soglio”. L'orchestra proporrà inoltre musiche di Rossini e due omaggi a Giuseppe Verdi tratti da “Nabucco” e “Aida”.

Nel corso della serata anche un omaggio a Luigi Canepa "padre" del Conservatorio, del quale verranno eseguite le “Danze Sarde” tratte da “Amsicora”. L'orchestra eseguirà infine l'Intermezzo da “Manon Lescaut” di Puccini.

Il concerto prevede anche qualche pagina dal respiro europeo come "l'Inno alla luna" tratto da Rusalka di Dvorak, e l'aria "No puede ser" da La taberna del puerto di Sorozabal. Nel programma non manca infine una ricognizione nel repertorio novecentesco estratta da “The telephone” di Gian Carlo Menotti.

Il Conservatorio assicura alla città altre tre grandi produzioni orchestrali annuali: il Concerto di Pasqua fissato per il 12 aprile, il Concerto di primavera (31 maggio) e il concerto di settembre. Prende il via nei prossimi giorni anche il nutrito cartellone che il Canepa propone nella Sala Sassu con diverse rassegne tutte ad ingresso libero. Il 30 gennaio primo appuntamento de
“I mercoledì del Conservatorio”: 23 concerti che spaziano dalla musica da camera sino al jazz e alla musica antica e quella elettroacustica. L’altro tradizionale contenitore del Conservatorio è “MusicaNova” (da aprile ad ottobre), sulla musica di ricerca moderna e contemporanea.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Stampare un libro risparmiando: ecco come fare