Mura, dalle more ai nuraghi: molti significati diversi e una diffusione in tutta l’isola

Il cognome Mura occupa il 9° posto nella classifica di quelli più diffusi nell’isola. Attualmente conta circa 3.080 famiglie

Il cognome Mura occupa il 9° posto nella classifica di quelli più diffusi nell’isola. Attualmente conta circa 3.080 famiglie alle quali ne vanno aggiunte altre 1.200 residenti nella Penisola, specialmente nelle regioni del Nord. La maggiore densità si ha nel nord-ovest con epicentro a Sassari (378), nella conurbazione di Cagliari (325) e nella provincia di Oristano. Altri centri dove il cognome è molto frequente sono Alghero (131), Oristano (83), Quartu S. Elena (78), Porto Torres (65), Olbia (62), Iglesias e Nuoro (55), Macomer (51), Samugheo (50), Carbonia e Sorso (46), Jerzu (44), Terralba (44), Buddusò (41). In particolare, a Porto Torres Mura rappresenta il 1° cognome.

Sul piano storico è documentato dal 1388, anche col la forma De Mura, a Desulo, Olbia, Ollolai, Paulilatino, Posada e nel villaggio medioevale di Leonissa. Nel 1410 è attestato a Oristano nel giuramento di fedeltà al Re d’Aragona dopo la sconfitta dei Sardi sotto il comando degli Arborea. Dal 1449 è citato nel Registro di San Pietro di Sorres. Nel 1463 è presente a Bosa. Durante il 1500 è attestato a Lunamatrona e a Sedilo. Nel 1600 è registrato ad Aggius, Bortigali, Sassari, Alghero e Cagliari. Spesso compare negli atti dei parlamenti del Regno di Sardegna attraverso notabili, funzionari e religiosi. Nelle liste di leva del 1880 è presente ad Abbasanta, Aidomaggiore, Austis, Barumini, Bono, Bortigali, Busachi, Jerzu, Macomer, Neoneli, Norbello, Paulilatino, S. Antioco, S. Vito, Sedilo, Serdiana, Serrenti, Silanus, Sindia.

Quanto al significato, Mura può essere una variante di Mugra che è documentato dal 1100 nei condaghi di S. Pietro di Silki, S. Michele di Salvennor e S. Nicola di Trullas e che è registrato ancora nel 1644 a Sorso dove Mura è tuttora molto frequente. In tal caso deriverebbe da un soprannome formato da mugra, muvra ‘mufla, femmina del muflone’ come presuppone il cognome Muroni formato da murone ‘muflone’ a sua volta da muvrone. Mura può avere alla base anche un altro soprannome formato da mura “mora” che può essere riferito sia alla mora di rovo sia alla mora del gelso (DCS 2, 252), da cui derivano dei toponimi come Muraera (Sorgono) o Sa Mura Bianca (Nulvi). In altri casi, specie quando si presenta con la forma De Mura, è probabile che abbia alla base il toponimo Mura, relativo a un villaggio medioevale, ora scomparso, di cui resta l’aggettivo etnico Muracesus nel nome di una strada comunale di Nuraminis. Questo villaggio è presupposto anche dal toponimo Muravera, che deriva dalla forma medioevale Muravegla, attestata come cognome nel condaghe di Bonarcado (CSMS 157), che significa Mura Vecchia. Inoltre, il toponimo Mura, che significa “muro, muraglia, mucchio di pietre” e pure “nuraghe” (DCS
2, 252), è comune in numerose località in relazione a edifici nuragici (Mura Coloras di Giave; Mura Surzaga di Sedilo; Mura de Sòrighes di Solarussa ecc.). Insomma, l’odierno Mura può rappresentare dei cognomi diversi del tutto identici ma aventi significati diversi.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli