Pamela Villoresi è Don Chisciotte al Civico

Domani la trasposizione di Arrabito: teatro, musica e video per un capolavoro senza tempo

SASSARI. Domani al Teatro Civico di Sassari alle 20,30 la prima regionale dello spettacolo “Don Chisciotte: un Cavaliere isola...to?”. Libera e fedele trasposizione di Alessandro Arrabito del capolavoro di Cervantes, già prodotto dalla compagnia nuorese Casateatro 2007 nel 2009. Il Don Chisciotte – opera universale ancora spaventosamente attuale – ha illuminato la produzione nuorese sui temi e sulle problematiche del nostro tempo fatto di egoismo. Sul palco, tre interpreti straordinarie: Pamela Villoresi, 45 anni di carriera e la partecipazione al Film Oscar “La Grande bellezza”, la direttrice d’orchestra Concetta Anastasi e, nel ruolo di Dulcinea, il soprano Nila Masala, Premio Puccini 2008, artista che ha collaborato con Casateatro 2007 in numerose produzioni, e Marco Cossu nel ruolo di Sancho. Insieme a loro le orchestre della Scuola Civica Antonietta Chironi di Nuoro (con musicisti del Conservatorio di Sassari) solisti lirici che provengono dall’isola dalla Toscana e dalla Spagna, oltre agli attori di Casateatro e della Compagnia Teatrale VadoreSini di Sarule.

La regia è rimasta fedele alla iconografia del capolavoro del Cervantes, con degli slanci nella modernità mediante grandi fondali video, che sostituiscono le più tradizionali scenografie. Scene girate a Martis e Aritzo, le regioni della Sardegna, che la regia ha considerato più vicine al mondo iberico. Un nuovo gemellaggio per Sardegna e Spagna che partorisce una narrazione etica e paesaggistica senza soluzione di continuità. Il lungo interminabile viaggio dell’ Hidalgo – fra visioni profetiche ed evoluzioni del libretto musicale –, rafforza e rivela l’idea dominante in seno alla regia, la mortalità/immortalità dolente del protagonista, nel mondo e soprattutto in quello attuale, caratterizzato da una forte indifferenza quando non una aperta ostilità verso profeti, santi, eroi, disabili e stranieri. Tutti quelli considerati “diversi” dal microcosmo personale e del conosciuto quotidiano. Lo stesso linguaggio dei protagonisti, oscilla fra il registro
antico e una modernità colloquiale specie nella relazione tra Don Chisciotte e Sancho Panza. L’adattamento/riscrittura di Arrabito si mixa e si cementa, con la potente scrittura originale di Cervantes. Dopo la prima di domani a Sassari lo spettacolo continuerà la sua tournée nell’isola.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller