film festival 

Terre di confine, oggi a Solarussa due cineasti arrivati dal Cile

SASSARI. Il cinema nelle scuole. Per favorire l'incontro degli studenti con le arti visive, educare all'immagine, riflettere sulla realtà attraverso film di finzione o documentari. Di questo si...

SASSARI. Il cinema nelle scuole. Per favorire l'incontro degli studenti con le arti visive, educare all'immagine, riflettere sulla realtà attraverso film di finzione o documentari. Di questo si discuterà durante l'incontro “Percorsi formativi con il cinema nelle scuole dell’obbligo”, che aprirà oggi la terza giornata di Terre di Confine Film Festival a Solarussa. Appuntamento alle 11 a Casa Sanna, con interventi di registi e formatori tra i quali Andrea Mura, Matteo Incollu, Alessandra Sento, Sergio Scavio e gli ospiti del festival arrivati dal Cile José María González e Orlando Lübbert.

Al Paese sudamericano è infatti dedicata questa edizione di Terre di Confine con numerosi film importanti, come quelli di Lubbert proiettati tra ieri e venerdì: “Taxi para tres”, vincitore del prestigioso festival di San Sebastian, e “Cirqo”, premiato al festival dell'Havana. Al termine del dibattito sul cinema nelle scuole verranno proiettati alcuni corti, tra i quali “La notte di Cesare” di Sergio Scavio.

Nel pomeriggio si riparte alle 15.30 con il film d'animazione “Selkirk, el verdadero Robinson Crusoe” di Walter Tournier. A seguire per “Cine Yagoua”, progetto cine solidale di Andrea Mura e Chiara Andrich in Camerun, saranno proiettati i documentari brevi “Une dimanche au Village” di Zamandje Roger, Haranga Laurent, Soupoursou Dieudonne e “Fati” di Hamaita Soumai Celestine. Al termine Marco Antonio Pani, direttore artistico del festival, presenterà José María González e il suo “Darío en toma”, documentario che osserva la protesta degli studenti di un liceo in Cile per ottenere una legge sull'istruzione pubblica e gratuita per tutti. Alle 19 appuntamento con Paolo Zucca che presenterà in anteprima un trailer del suo film “L'uomo che comprò la luna” di prossima uscita in sala. La serata proseguirà con l'incontro “Intillimania, Cile-Sardegna andata e ritorno” con protagonista Aldo Brigaglia e per la
chiusura con la proiezione di “Machuca” di Andrés Wood.

Dopo la tappa a Solarussa, il film festival Terre di confine si trasferirà già da domani ad Alghero e Sassari per concludersi il prossimo fine settimana ad Asuni, dove in realtà è nato ormai tredici anni fa. (f.c.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Come trasformare un libro in un bestseller