“CheGusto!”, la Sardegna espone i suoi sapori

Sassari, da venerdì il weekend organizzato da Event Sardinia in collaborazione con La Nuova

SASSARI. Ancora due giorni e Promocamera si trasformerà nell’ombelico sardo dell’agroalimentare e della cucina. Gli addetti agli allestimenti stanno già montando gli stand e gli spazi che da venerdì a domenica saranno la sede di “CheGusto!”, il grande happening organizzato da Event Sardinia in collaborazione con La Nuova Sardegna, la Camera di Commercio di Sassari e le associazioni di categoria.

All’interno del grande polo fieristico ( circa 4.000 mq dove troveranno posto gli stand dei cento operatori e aziende che hanno aderito all’iniziativa) i visitatori troveranno una selezione di ciò che il panorama sardo offre in termini di cibo e bevande, con diverse novità e prodotti di nicchia. Fulcro di “CheGusto!” che rende l’evento qualcosa di molto più di un semplice salone-fiera, sarà l’area “La Nuova Forum”, un grande spazio personalizzato con un’accattivante e originale scenografia e attrezzato con impianto audio, schermo a led e telecamere, nel quale si terranno i principali incontri tematici. Lo spazio ospiterà master-class e show-cooking, degustazioni guidate, piccole conferenze, presentazioni di libri ed incontri con professionisti, studiosi e produttori.

Nel padiglione Promocamera ci saranno anche diverse sezioni culturali, a partire da “Archeo&cibus”, dedicata al cibo nelle principali epoche storiche (dal periodo nuragico al romano, sino ad arrivare al medievale, con allestimenti tematici), con il coordinamento di Piermario Cesaraccio e con il contributo scientifico dell’archeologo Franco Campus (con la mostra “Pane, vino e gli altri alimenti dei nuragici: l'agricoltura in età nuragica“, gentilmente concessa dall'amministrazione comunale di Ittireddu), e dello specialista Giovanni Romano per la parte romanica, con dimostrazioni di preparazione del pane e de Garum. Ci sarà anche una di locanda medievale, dove si serviranno pietanze riconducibili a quel periodo storico, come attività facente parte del progetto di recupero delle tradizioni medievali portato avanti dal Priorato delle Antiche Contrade di Torres; sarà
lo chef-ristoratore Fabio Nurra a curarne la parte gastronomica. Infine, verrà allestito un percorso sensoriale al buio, realizzato dall'agenzia La Mirò con la collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi, dove si potranno vivere emozioni e sensazioni forti in assenza di luce.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

SCRIVERE: NARRATIVA, POESIA, SAGGI

Come trasformare un libro in un capolavoro