Premio della Crusca 

Cabiddu benemerita della lingua italiana

FIRENZE. L’Accademia della Crusca ha assegnato la prima edizione del premio “Benemeriti della lingua italiana alla giurista sarda Maria Agostina Cabiddu, 57 anni, nata a Urzulei. Professoressa...

FIRENZE. L’Accademia della Crusca ha assegnato la prima edizione del premio “Benemeriti della lingua italiana alla giurista sarda Maria Agostina Cabiddu, 57 anni, nata a Urzulei. Professoressa ordinaria di istituzioni di diritto pubblico al Politecnico di Milano, Cabiddu è stata premiata – questa la motivazione – per aver «combattuto una serrata battaglia per mantenere vivo l’uso della lingua italiana nei corsi universitari di istruzione scientifica superiore». La professoressa, si ricorda nella motivazione, «organizzò un comitato di docenti che espresse ripetuti appelli avversi alla decisione del senato accademico» del Politecnico di Milano quando quest’ultimo nel 2011 deliberò a favore dell’uso esclusivo della lingua inglese nei corsi di laurea magistrale e di dottorato di ricerca, e contemporaneamente si rivolse», con un ricorso alla giustizia amministrativa.

Il riconoscimento, spiega una nota dell’Accademia della Crusca, è stato conferito «a una persona di riconosciuta alta qualifica culturale, di qualsiasi nazionalità, giudicata “benemerita della lingua italiana” per aver operato in misura rilevante, direttamente o indirettamente, in qualsiasi settore di attività e di studi o con atti generosi anche in campo sociale, per la tutela, la valorizzazione e la diffusione della lingua italiana, ad esclusione di persone che operino professionalmente nel campo della ricerca o dell’insegnamento, scolastico e universitario, della lingua, della linguistica e della filologia italiana».

L’ultimo libro pubblicato da Cabiddu, che è anche collaboratrice del Sole 24 Ore, è “Il governo del territorio”, pubblicato da Laterza. in un mondo globalizzato e senza confini, la terra riappare, nella sua fisicità, come “madre”, che genera, accoglie, nutre e protegge.
È a questa idea di territorio, buona, più che a definire, a riferire di un orizzonte di vita, di un contesto di inclusione e identificazione, di un “luogo” in cui le persone e le comunità possono convivere e crescere, che guarda il libro di Cabiddu e la materia che ne forma oggetto.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli