L’amore perduto raccontato attraverso le foto

L’artista di Aggius Mario Saragato pubblica il suo ultimo lavoro fotografico con Chiara Cordeschi

AGGIUS. È costata tre anni di lavoro l’ultima pubblicazione di Mario Saragato, il creativo di Aggius, autore di una decine di libri illustrati, che scrive storie attraverso la sua macchina fotografica con uno stile immaginativo che è ormai il suo marchio di fabbrica. Non un libro fotografico come tanti altri, dunque, ma una vera e propria storia raccontata attraverso una ricercata simbiosi di parole e immagini. S’intitola “Tetralogia dell’amore perduto” e, malgrado il titolo, di deandreiano non ha nulla, se non il tema universale dell’amore che malinconicamente scandisce il tempo, facendo del rimpianto e del ricordo le sue stagioni principali.

Di originale c’è, quindi, tanto. A partire dalla scelta di realizzare il lavoro a quattro mani insieme a Chiara Cordeschi. Portano invece la firma di Sonia Borsato i testi che s’intrecciano con le foto e che considerare semplici didascalie sarebbe riduttivo, se non addirittura errato. Quella che Cordeschi e Saragato raccontano attraverso il linguaggio delle immagini è la storia di Carlotta. La storia autobiografica di una ventiduenne che fa i conti con ciò che rimane (brandelli o ricordi?) di una storia d’amore che ha lasciato il segno. «È la storia di Carlotta – spiega Saragato – che racconta se stessa, rievocando il suo amore finito e anche quello delle persone che conosce. Analizza questo amore, contando i giorni sino a quando non li conterà più, e questo vorrà dire che solo allora sarà pronta per un nuovo amore».

La storia di Carlotta è immersa in un quadro di comune ma non scontata quotidianità che i due autori sanno ben raccontare: gli amici di sempre, il desiderio di un viaggio scacciapensieri, il gatto di casa, la compulsiva voracità che si prova quando anche il semplice mangiare diventa una forma di rimozione del presente che fa star male. Tutto però avrà una fine, e quella fine segnerà l’inizio di una nuova storia, come può far capire l’immagine dell’abbraccio riprodotta
nella bella copertina di Daru Illustrations che dà l’idea di un’elegante confezione.

Tutte le copie del libro (44) avranno un sacchettino contenente quattro granelli di sabbia giapponese. «Anche questo sacchettino – chiarisce Saragato – rappresenta una storia d’amore finita».

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community