Vai alla pagina su la mia isola
Dalla cresta dell’onda allo tsunami in diretta

Dalla cresta dell’onda allo tsunami in diretta

Pamela Prati, 40 anni  di carriera e ora la vicenda grottesca delle finte nozze

Segni particolari: bellissima. Tanto da far innamorare di lei tanti negli anni passati. Ora la sessantenne Pamela Prati, invece, per la legge del contrappasso si è innamorata di un uomo che non esiste. Il destino delle bellissime è quello di far soffrire gli altri per amore, non di soffrire. E mai ti immagineresti che una come Pamela possa avere il cuore spezzato da un uomo che non esiste. Sulla cresta dell’onda la bella soubrette sarda è tornata di recente, facendo parlare di sé per il suo matrimonio da favola che si sarebbe dovuto celebrare lo scorso 8 maggio con tale Mark Caltagirone, conosciuto online. E navigando navigando la cresta dell’onda si è rivelata invece uno tsunami per la bella showgirl. Travolta. E basta. L’8 maggio è diventato un 5 maggio. Ei fu, come Napoleone. Ma lui esisteva, Mark no. Ei fu e non sarà.

Per molti, Pamela Prati è vittima, per altri carnefice. Lo ha fatto per tornare in auge e riprendersi quella cresta dell’onda che l’ha sempre vista surfare da protagonista in tv, al cinema e in teatro? E la domanda corre sul filo, anzi sulla Rete e nei diversi siti di gossip (ma non solo). Molti, tra i fan, si sono sentiti offesi, traditi e si sono irritati perché la storia ha contorni non sempre chiari. Per altri, invece, è solo una vittima: una donna che si è innamorata di uno che non esiste e sperava di vedere il giorno del matrimonio. E invece? Tsunami. In un attimo la Pamela Prati di un tempo ha lasciato posto alla bella sessantenne fragile (forse) che nasconde qualcosa: ci è o ci fa? Solo il tempo darà le giuste risposte. Ai posteri l’ardua sentenza.

Ma quasi quarant’anni di carriera alle spalle non si dimenticano. Dopo aver debuttato come fotomodella e attrice tra gli anni Settanta e Ottanta, l’allora Pamela Pireddu da Ozieri è divenuta celebre nel 1987, quando, notata da Pier Francesco Pingitore, ottiene il ruolo di primadonna in diversi spettacoli teatrali e televisivi della compagnia del Bagaglino. Negli anni Novanta è stata anche conduttrice televisiva di alcuni programmi di successo per le reti Mediaset, come “La sai l'ultima?”, “Scherzi a parte” e “Re per una notte”. Dal 2001 è tornata a far parte del Bagaglino, realizzando gran parte degli spettacoli della compagnia prodotti nel primo decennio del Duemila (ma non solo).

La sua storia recente sembra un po’ come uno spettacolo del Bagaglino: c’è chi ridere e chi prova soltanto tenerezza. Nel 2004 ha partecipato come concorrente al reality show “Il ristorante”, condotto da Antonella Clerici su Raiuno. Nel 2008, ha ricoperto il ruolo di opinionista nella sesta edizione del reality show “L’isola dei famosi”, in onda su Raidue. Nel 2010 è protagonista del cortometraggio “Come se fosse facile”, diretto da Alessandro Zizzo, per la cui interpretazione viene premiata al Festival internazionale film a tema corto “Tulipani di Seta Nera”. Nel 2011 ha partecipato alla serie tv “Non smettere di sognare”. Nel dicembre 2011 è stata soubrette nel programma di Alfonso Signorini, Kalispéra!, in onda in prima serata su Canale 5. Nel 2016, è una dei concorrenti del “Grande Fratello vip”.

Poi, il ritorno al vero amore della sua vita: il Bagaglino di Pingitore. Sul palco del salone Margherita, Pamela Prati ci è salita spesso in questi ultimi anni. I riflettori sono sempre stati puntati su di lei, sulla sua carriera e ora sulla vita privata che è pubblica, come per ogni personaggio del mondo dello spettacolo. Tante luci, qualche ombra di recente. Ma i riflettori sono sempre accesi, non si sa se si saranno spenti sulla spy wedding story. Ci vorrà del
tempo. La bella soubrette ha cercato di mettere la parola fine, la settimana scorsa, in tv durante un’intervista al talk show del sabato pomeriggio “Verissimo” su Canale 5, ospite di Silvia Toffanin. Ha detto tra le lacrime che Mark Caltagirone non esiste e che le ci è cascata.



TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO: DAL WEB ALLE LIBRERIE

Come vendere un libro su Amazon e da Feltrinelli