La Maddalena. La Valigia dell’attore 

Angela Molina musa di Buñuel ospite del festival del cinema

Si parte, la Valigia è pronta. All’interno tutto il necessario per vivere un ricco viaggio cinematografico. Tra passato, il denso ricordo di Gian Maria Volonté nel venticinquesimo anniversario della...

Si parte, la Valigia è pronta. All’interno tutto il necessario per vivere un ricco viaggio cinematografico. Tra passato, il denso ricordo di Gian Maria Volonté nel venticinquesimo anniversario della scomparsa, presente, il meglio della produzione contemporanea in Sardegna, e futuro, rappresentato dagli studenti del laboratorio di recitazione ValigiaLab condotto quest’anno da Carlo Cecchi.

A inaugurare la rassegna, stasera alle 21.15 all’arena La Conchiglia, sarà il corto di Francesco Piras “Il nostro concerto” finalista ai David di Donatello. A seguire “L’uomo che comprò la Luna” di Paolo Zucca, introdotto dal regista. Al film ha partecipato anche Angela Molina che domani sera, alla Fortezza I Colmi, presenterà “Ogro” (opera di Gillo Pontecorvo della fine degli anni Settanta) dove recita accanto a Volonté. Una delle prove migliori della grande attrice spagnola, indimenticabile musa di Luis Buñuel in “Quell’oscuro oggetto del desiderio”, che nel corso della sua carriera ha lavorato spesso in Italia (anche a Sassari per “Un delitto impossibile” di Antonello Grimaldi). Giovedì inizieranno gli incontri in programma la mattina, alle 10.30 agli ex magazzini Ilva a Cala Gavetta, e condotti dai critici Boris Sollazzo e Fabio Ferzetti insieme al docente Fabrizio Deriu. Primo protagonista l’attore Jacopo Cullin, interprete principale di “L’uomo che comprò la Luna”. In serata, sempre alla Fortezza I Colmi, sarà la volta di “Ovunque proteggimi” di Bonifacio Angius. A introdurlo il regista e i protagonisti Alessandro Gazale e Francesca Niedda ai quali verranno consegnate due menzioni speciali. Il film sarà preceduto dall’anteprima italiana del cortometraggio di Enrico Pau “Gabriel” che è stato girato negli Stati Uniti. Il pubblico potrà ritrovare Angius, Gazale, Niedda e Pau all’incontro della mattina seguente. La serata di venerdì ospiterà l’anteprima del restauro di “A ciascuno il suo”, film di Elio Petri del 1967 con Gian Maria Volonté. Il grande attore che amava la Maddalena e al quale la manifestazione è dedicata, sarà ricordato anche sabato mattina con la presentazione di due libri: “Gian Maria Volonté” di Mirko Capozzoli e “Gian Maria Volonté. Recito dunque sono” di Giovanni Savastano. Altro omaggio è quello a Ennio Fantastichini, un video tributo firmato da Gianfranco Cabiddu. In serata riflettori su Alessandro Haber che, dopo la proiezione del corto “Gong” di Giovanni Battista Origo, presenterà al pubblico “In viaggio con Adele”. Ancora Haber
domenica mattina, insieme a Renato Carpentieri che nella serata finale introdurrà “Porte aperte” di Gianni Amelio con protagonisti Volonté ed Ennio Fantastichini. Al figlio di quest’ultimo, Lorenzo, verrà consegnato il Premio Volonté in memoria del padre scomparso lo scorso dicembre.

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community