Negli archivi la storia del bisnonno di Cossiga

Sul cognome Cossìga giungono importanti novità relative a Bainzu Cossiga, bisnonno del presidente Francesco Cossiga (vedi l’inserto “La mia isola” del 16 marzo 2019). Egli era figlio di Francesco...

Sul cognome Cossìga giungono importanti novità relative a Bainzu Cossiga, bisnonno del presidente Francesco Cossiga (vedi l’inserto “La mia isola” del 16 marzo 2019). Egli era figlio di Francesco Maria Cossiga (Chiaramonti 1771-ante 1834) nato a sua volta da Pietro Cossiga e Gavina Sequi. Questo dato consente, dunque, di risalire fino al quadrisavolo di Francesco Cossiga. Bainzu Cossiga sposò Giovanna Canu da cui ebbe 11 figli: Maria Ilaria (1831), Francesco Maria (1833), Giovanna Giuliana (1835), Pietro (1838), Filomena Vittoria (1841), Angela Maria Pasqua (1843), Gregorio Vincenzo (1845), Giovanni (1847), Giuseppa (1848), Giacomo (1850) e Antonio Gavino (1854). Un’altra novità è che Bainzu Cossiga fu anche sindaco di Chiaramonti. Il dato si rileva dall’atto di battesimo del figlio Giacomo (27/9/1850) che recita: «Ego infrascriptus bautizavi infantem natum die vigesimaquinta ejusdem ex conjugibus sindaco Gavino Cossiga et Joanna Canu: cui nomen Jacobus» (Io infrascritto battezzai un bimbo nato il giorno 25 dello stesso mese dai coniugi sindaco Gavino Cossiga e Giovanna Canu, al quale il nome di Giacomo).

Ma la notizia più sorprendente è quella del decesso che lo colse in carcere a Sassari nel 1855 mentre infuriava la storica epidemia di colera che causò oltre 5mila morti nella sola città. Il dato emerge dal registro dei defunti di Sant’Apollinare, nella cui circoscrizione ricadeva l’antico carcere di Sassari. Il decesso avvenne il 7/8/1855, giorno in cui l’epidemia raggiunse il picco con ben 422 morti. Che si trattasse del bisnonno di Francesco Cossiga si deduce dal fatto che nei Quinque Libri di Chiaramonti il suo decesso non fu mai registrato. E tuttavia il 20 agosto dello stesso anno, ad appena tredici giorni dalla sua morte, fu registrato il decesso del suo undicesimo figlio, Antonio Gavino: «Cossiga Gavinus filius quondam Gavini, et Joannae Canu 15 mensium quem animam Deo reddidit» (Cossiga Gavino figlio del fu Gavino e di Giovanna Canu, di 15 mesi, il quale rese l’animo a Dio). Il religioso che stilò l’atto di morte del bimbo, cioè, sapeva del recente decesso del padre di cui, però, non si trova traccia nello stesso registro non essendo egli morto a Chiaramonti.

La causa per cui Gavino Cossiga fu incarcerato non è stata ancora accertata per il mancato ritrovamento degli atti giudiziari.
Con lui morirono di colera anche i tre compaesani Geronimo Canu, Gavino Seu e Giovanni Battista Ferralis, oltre al martese Gavino Figoni (per ulteriori dati v. Mauro Maxia, “Nuovi dati storici sul cognome Cossiga”, Rivista Italiana di Onomastica, XXV (2019), 2, 724-737). (m.m.)

TrovaRistorante

a Sassari Tutti i ristoranti »

Il mio libro

IL SITO DI GRUPPO GEDI PER CHI AMA I LIBRI

Scrivere e pubblicare libri: entra nella community