«Al Palacongressi la sede del Dmo»

La proposta: luogo adatto per l’organismo di gestione del turismo

ALGHERO. «Sì al PalazzoCongressi come sede del “Destination management organization”, il futuro organismo regionale di gestione del turismo sardo». Lo afferma il direttivo del consorzio turistico “Riviera del corallo”. Assumendo una posizione neutrale sul piano politico, e lasciando ad altri le discussioni sul riparto delle responsabilità tra tutti quelli che hanno governato in città e in Regione negli ultimi trent’anni, le imprese della filiera turistica algherese guardano al futuro. «Da cattedrale nel deserto a simbolo del rilancio – affermano – riteniamo che sul palazzo dei congressi sia arrivato il momento di fare una scelta definitiva». In particolare il consorzio propone di «trasformarlo nel simbolo del rilancio turistico del Nord Ovest Sardegna anziché in un esempio negativo di impiego delle risorse pubbliche». L’appello è rivolto a Cagliari. «La Regione ha destinato 90 milioni di euro per riqualificare la Fiera internazionale della Sardegna, a Cagliari ridefinendo spazi datati e destinandoli a eventi sportivi, congressi e innovazione tecnologica, con un albergo da 130 camere, spazi per concerti e spettacoli, trasformando l’attività fieristica in una delle tante vocazioni».

Al “Riviera del corallo” la cosa fa piacere. «Darà alla città metropolitana una struttura polivalente moderna e funzionale – commenta il direttivo – ma ci aspettiamo che sia riservata altrettanta attenzione a questa parte di Sardegna e al complesso di Maria Pia, oggi inidoneo a svolgere le funzioni per cui venne progettato». Oltre alla sede della Dmo «siamo convinti che il PalaCongressi possa adempiere a più funzioni che ne rendano conveniente il recupero». (g.m.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes