Ambientalisti ad Alghero: «Fermate la rimozione della posidonia»

Quattro associazioni hanno scritto al sindaco: procedura non condivisibile

ALGHERO. Wwf, Lipu, Italia Nostra e Gruppo di intervento giuridico hanno sottoscritto una lettera inviata al sindaco Mario Bruno con la quale chiedono che vengano interrotti i lavori per la rimozione della posidonia dai siti di stoccaggio di San Giovanni.

«La presenza della posidonia spiaggiata sul litorale sabbioso tra Alghero e Fertilia non è una calamità ma un fatto aturale – spiegano rappresentanti della associazioni ambientaliste –. Infatti la posidonia è una pianta superiore che vive in mare e il deposito sui litorali assolve una funzione importante per l’ecosistema marino, i suoi habitat, le specie animali e vegetali».

Dal punto di vista ecologico la rimozione della posidonia spiaggiata, ancor peggio con pesanti mezzi meccanici, sostengono le quattro associazioni ambientaliste, è potenzialmente dannosa per la «biodiversità delle biocenosi, ovvero delle comunità animali e vegetali della battigia e per la sabbia stessa che viene compressa e pestata trasformando la spiaggia in un duro e solido battistrada».

Altrettanto dannosa, aggiungono, è la rimozione delle piante pioniere.

«La normativa regionale consente la possibilità di rimozione della posidonia nel periodo estivo e il riposizionamento in autunno – sottolineano Wwf, Lipu, Italia Nostra e Grig –. In questi giorni, sulla spiaggia cittadina di via Lido, si assiste a interventi con mezzi meccanici pesanti. Vengono utilizzati camion di grosso tonnellaggio, terne gommate e un cingolato. Si sta procedendo in modo non condivisibile. Si osserva che il sistema adottato per la rimozione della posidonia spiaggiata sta determinando profondi solchi sull’arenile ed, in alcuni tratti, una sorta di “effetto laguna”».

Le quattro associazioni ambientaliste rivolgono quindi un appello urgente al sindaco di Alghero Mario Bruno con richiesta di «interruzione dei lavori con queste mezzi e metodi nella rimozione della posidonia dalla spiaggia cittadina».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes