I luminari dell’oculistica al Calabona

Domani e sabato il convegno internazionale di oftalmologia con chirurgia live

ALGHERO. Domani e sabato l’Hotel Calabona ospiterà i più accreditati specialisti dell’oftalmologia, di livello nazionale ed internazionale, che si confronteranno su un’ampia gamma di tematiche: dalle patologie retiniche a quelle corneali, dalla chirurgia refrattiva a quella della cataratta e del distacco di retina. In Sardegna più che altrove, infatti, patologie quali il cheratocono, la retinopatia diabetica, le occlusioni vascolari retiniche e le maculopatie età-correlate impattano negativamente sulla qualità di vita dei pazienti. I dati epidemiologici evidenziano come nel mondo il numero di diabetici stia crescendo a ritmo elevato (500mila nuovi casi ogni mese). La Sardegna spicca per un singolare primato: insieme alla Finlandia è la regione con la più alta incidenza al mondo (42 persone ogni 100mila abitanti), di diabete di tipo 1 nella fascia d'età 0-14 anni. Il cheratocono in Italia ha frequenza stimata di 1 caso ogni 2000 abitanti, in Sardegna questi dati sono raddoppiati, a causa di fattori genetici, del clima e dell’insularità. «Verranno analizzati e discussi gli ultimi aggiornamenti dei protocolli terapeutici e le più recenti tecnologie in ambito diagnostico e chirurgico, con spirito di condivisione, alla ricerca delle soluzioni più adeguate, e quanto più possibile personalizzate, per i problemi oculari dei pazienti» affermano gli organizzatori Pierangelo Pintore, direttore dell’U.O. di Oculistica di Alghero, e Francesco Zanetti, direttore dell’U.O. di Oculistica di Ozieri.

«Il congresso - continuano i coordinatori scientifici Marcella Castagna e Pierpaolo Patteri, entrambi in servizio presso la U.O. di Alghero - prevede in ogni momento una possibilità di confronto tra relatori e uditori, con un format ormai consolidato che vedrà per il secondo anno consecutivo un collegamento in diretta con le sale operatorie dell’Ospedale Marino di Alghero, dove verranno effettuati interventi di chirurgia della cataratta (tradizionale e con femtolaser), oltre che interventi di chirurgia vitreoretinica per pucker, fori maculari e distacco di retina. La chirurgia in diretta sarà effettuata da chirurghi del San Raffaele di Milano, dell’Aou di Sassari e dell’Ospedale Marino di Alghero.

I lavori saranno aperti con il saluto dei sindaci di Alghero ed Ozieri, Mario Bruno e Marco Murgia.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes