Le borgate: il Piano non si può più rinviare

ALGHERO. «Basta rinvii sul Piano di conservazione e valorizzazione della Bonifica di Alghero». Le borgate dell’agro cittadino tornano alla carica. Lo fanno per voce dei presidenti dei comitati di...

ALGHERO. «Basta rinvii sul Piano di conservazione e valorizzazione della Bonifica di Alghero». Le borgate dell’agro cittadino tornano alla carica. Lo fanno per voce dei presidenti dei comitati di Guardia Grande e Corea, Sa Segada e Tanca Farrà e Maristella, Angelo Sanna, Antonio Zidda e Tonina Desogos.

I tre chiedono a gran voce che il Piano venga pubblicato quanto prima sul Bollettino ufficiale della Regione e fissano la fine di settembre come deadline per completare l’iter. Di recente i comitati di borgata si sono confrontati con l’assessore comunale dell’Urbanistica, Emiliano Piras. «Ci ha assicurato la massima disponibilità e la volontà di chiudere questa partita al più presto», riferiscono. Ora, invece, sono in allarme perché nelle più recenti dichiarazioni pubbliche dell’assessore «non è stato fatto alcun cenno alla pubblicazione del Piano – spiegano – strumento atteso da molti anni dalle imprese agricole locali per poter aggiornare e migliorare le proprie dotazioni infrastrutturali». Sanna, Zidda e Desogos riferiscono che «lo scorso 15 luglio la direzione generale della pianificazione urbanistica territoriale e della vigilanza edilizia della Regione ha inoltrato al Comune la verifica di coerenza, che prevede la modifica di alcuni dettagli da parte dei tecnici che hanno redatto il Piano», che solo a quel punto potrà essere pubblicato sul Buras.

Dopo le rassicurazioni ricevute da Emiliano Piras, i comitati di borgata dicono di aver «parlato con tecnici di nostra fiducia, che hanno definito di semplice risoluzione i rilievi posti dagli uffici regionali». Da qui «l’invito all’assessore a farsi dare dal tecnico incaricato del piano un termine imprescindibile per chiudere la pratica – aggiungono – così da responsabilizzarlo ed evitare rinvii che una pratica semplice ma fondamentale come questa non può più avere».

In più occasioni sarebbe stata confermata la chiusura del percorso amministrativo per la fine del mese. «Auspichiamo tutti che tale data possa essere rispettata – concludono i rappresentanti dei comitati di borgata – perché gli investimenti delle aziende agricole algheresi non possono certamente attendere oltre». (g.m.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes