Il canale di Mugoni stracolmo e pericoloso

Ricoperto dalle sterpaglie e pieno di acqua stagnante è un rischio per chi frequenta la zona

ALGHERO. Il canale di raccolta acque bianche che costeggia la spiaggia di Mugoni è diventato un grave pericolo. Le abbondanti piogge dei mesi scorsi hanno riempito il canale, profondo oltre un metro, e, in alcuni tratti, è ricoperto dalla vegetazione. Una situazione di pericolo segnalata più volte anche negli anni scorsi. Il canale andrebbe ripulito ogni anno dalle sterpaglie proprio per renderlo ben visibile a chiunque. Nei giorni scorsi - ha raccontato un'esercente della zona - un bambino che giocava con un pallone, ha rischiato di finire dentro proprio perché tradito dalla vegetazione. Uno dei genitori ha fatto in tempo a bloccarlo. Diversi frequentatori della zona, hanno confermato che, anche domenica scorsa, altri bambini hanno rischiato di finirci dentro. Il Comune di Alghero ha emesso, come ogni anno, un’ordinanza che intima ai privati di ripulire il canale. Tutti i proprietari garantiscono di aver provveduto nella parte di propria competenza, ma un'altra parte, la cui competenza non è ancora chiara, è ancora tutta da ripulire. Per risolvere il problema dell'acqua che ristagna, la soluzione potrebbe essere data da un canale di scolo laterale che, se utilizzato, potrebbe risolvere il problema una volta per tutte. «Speriamo non serva una tragedia per intervenire in maniera efficace – hanno detto alcuni abitanti e frequentatori della zona – è inaccettabile».

Sino a qualche anno fa le acque bianche venivano convogliate in mare da un canale artificiale, poi questo canale è stato tombato per cui le acque raccolte nel canale, lungo centinaia di metri che arriva dall'ex villa Mugoni sino all'Hotel Baia di Conte, non trovano sfogo e ristagnano sino a diventare un pericolo pubblico oltre che un spettacolo non degno della natura circostante. (n.n.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes