Sì all’Ufficio Europa dalla maggioranza

Per FI, Psd’Az e Gruppo Misto si deve creare con urgenza una struttura comunale

ALGHERO. Partecipazione ai bandi e predisposizione di progetti per intercettare risorse finanziarie in arrivo dall'Unione Europea: anche il Comune di Alghero deve creare una sorta di “Ufficio Europa”, secondo la recente proposta dell’ex sindaco Marco Tedde. Partecipando anche alla programmazione della futura Città Metropolitana di Sassari. È peraltro recente la notizia secondo la quale, nella ripartizione delle risorse 2021-2027, la Sardegna, solo per fondi strutturali, potrà contare su 2 miliardi e 625 milioni di euro ai quali andranno a sommarsi le risorse del Recovery Fund. Sull’argomento hanno espresso soddisfazione Forza Italia, Udc, Psd’az e Gruppo misto, per i quali «il Comune di Alghero deve inserirsi in modo autorevole e collaborativo all'interno della governance multilivello che mette in comunicazione Ue e uffici delle pubbliche amministrazioni isolane».

«Occorre agire rapidamente affinché il Comune possa contare su una struttura con un dirigente e collaboratori per proiettare l'amministrazione nello spazio Ue e che abbia la capacità di tessere una tela che comprenda strategie locali, regionali e quelle dell'Unione Europea. Ingentissime risorse – prosegue la nota – che devono essere intercettate e spese bene per realizzare in tempi rapidi un futuro migliore per la Alghero dei prossimi decenni, con opere pubbliche strategiche». Ma anche costruendo per i cittadini algheresi una sorta di finestra sull'Europa – concludono i partiti – «per accedere in tempi rapidi a informazioni sulla programmazione europea nelle politiche legate alla istruzione, cultura, giovani, ambiente e turismo». (n.n.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes