Fratelli d’Italia, riesplode la polemica

Il circolo Tricolore contro i vertici: «Disattesi i patti, d’ora in poi faremo da soli»

ALGHERO. Spaccatura tra i due circoli cittadini di Fratelli d'Italia. Una situazione che si trascina da circa due anni, esattamente subito dopo l'elezione del sindaco Conoci.

La frattura qualche mese fa sembrava sanata, invece ieri la nota del circolo Tricolore ha riacceso una pesante polemica: «Nonostante gli impegni presi e le strette di mano dinanzi al coordinatore provinciale di Fratelli d'Italia, ci troviamo costretti ancora una volta a rimarcare la nostra esclusione da parte dei rappresentanti istituzionali da ogni decisione all'interno del partito e denunciare una linea politica personale che i rappresentanti locali di Fratelli d’Italia, indipendentemente l’uno dall’altro, perseguono assai spesso in netta contrapposizione alla linea politica nazionale». Sefora Salis, segretaria del circolo Tricolore, del quale fa parte anche lo storico esponente della destra algherese Ennio Ballarini, affonda poi evidenziando che «la linea politica fino a oggi perseguita da Fratelli d'Italia ad Alghero non è una linea condivisa dall'intero partito; mai ci è stato infatti un tavolo comune tra i due circoli algheresi». Confermando la fiducia al sindaco e rivendicando una propria rappresentanza politica a livello comunale, provinciale e regionale, Sefora Salis, conclude evidenziando: «dal momento che le nostre rivendicazioni sono state sempre disattese, abbiamo deciso di proseguire in modo autonomo la nostra attività politica presente e futura». Fratelli d’Italia, in consiglio comunale è rappresentato da Christian Mulas, mentre l'assessore di riferimento è Marco Di Gangi, che fanno parte dell’altro circolo cittadino “Azione Alghero”.(n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes