Omicidio Mocci, Corona al Gip: «Non l'ho ucciso io»

Stefano Corona, arrestato per l'omicidio di Antonio Mocci

Il giovane accusato della morte del 26enne respinge ogni addebito durante l'interrogatorio di garanzia

VILLACIDRO. Il presunto omicida di Villacidro nega, nega fermamente di aver ucciso l'amico Antonio Mocci: "Non sono stato io a ucciderlo, è vero ero nella sua abitazione venerdì pomeriggio e abbiamo anche litigato, ma quando sono andato via l'ho lasciato che era ben vivo".

Stefano Corona, il ventiquattrenne di Villacidro accusato di aver ucciso il compaesano Antonio Mocci (26 anni), ha negato ogni addebito nel corso dell'udienza di convalida dell'arresto tenutasi nel carcere di Uta dove è rinchiuso.

Il giovane, assistito dall'avvocato Adriano Sollai, ha reso al gip Giorgio Altieri, presenta anche il pubblico ministero Virginia Boi, una lunga deposizione spontanea, ribadendo la sua estraneità al delitto. Ha fornito anche qualche elemento a sua discolpa, che adesso dovrà essere verificato dagli investigatori.

"Auspichiamo che le indagini continuino scrupolosamente per accertare i fatti - ha detto dopo l'udienza l'avvocato Sollai -. Non si può certamente escludere a priori che qualcun altro sia stato nell'abitazione del Mocci dopo il mio assistito. C'è un'ora e mezzo di vuoto in cui può essere successo di tutto, compreso il delitto".

WsStaticBoxes WsStaticBoxes