Castiadas, ritrovata la ragazza scomparsa

Provata da due notti all'addiaccio e affamata

CASTIADAS. Intorno alle 11 di stamane, domenica 2 agosto, è stata ritrovata Elisa Soldi la ragazza di 36 anni di Botticino in provincia di Brescia svanita nel nulla nella notte tra venerdì e sabato a San Pietro Marina, una delle borgate della frazione di Castiadas, dalla casa dove stava trascorrendo le vacanze insieme alla madre Maria Rosa Coccoli.

La ragazza è stata avvistata intorno alle 11 dall’equipaggio di un elicottero dell'aeronautica militare, con a bordo un tecnico del soccorso alpino e speleologico Sardegna, a poche centinaia di metri dal luogo della scomparsa.  È stata subito raggiunta da carabinieri, Soccorso alpino e volontari, era provata per aver trascorso due notti all’addiaccio ed affamata ma tutto sommato sta bene. La giovane è stata affidata alle cure dei medici del 118 e poi trasferita all'ospedale San Marcellino di Muravera per gli ulteriori accertamenti.

Le ricerche sono state attivate subito dopo che la madre ha denunciato la scomparsa ai carabinieri della stazione di Castiadas. Sono state coordinate dal maggiore Stefano Colantonio comandante della compagnia carabinieri di San Vito. Oltre ai carabinieri hanno partecipato gli agenti del corpo forestale e di vigilanza ambientale della stazione di Castiadas, i vigili del fuoco del distaccamento di San Vito e del comando provinciale di Cagliari e diverse associazioni di protezione civile tra le quali il C.R.O.V (centro radio operativo di Villasimius). di Villasimius, U.C.S. (unita cinofile del soccorso) di Capoterra, Sarrabbus Gerrei. (Gian Carlo Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes