Maxi truffa sui passaggi di proprietà delle auto: sequestrata un'agenzia a Quartu

Secondo gli investigatori il titolare avrebbe raggirato 360 clienti

CAGLIARI. Gestiva un'agenzia di pratiche auto da oltre 20 anni e si sarebbe dovuto occupare di registrare e rendere validi i passaggi di proprietà, ma in moltissimi casi ha falsificato le firme dei clienti, intascandosi il denaro. È la maxi truffa scoperta dai carabinieri della Compagnia di Quartu Sant'Elena a Sinnai. Indagato per truffa, peculato, falso ideologico e sostituzione di persona il titolare dell'agenzia di disbrigo pratiche, un uomo di 58 anni. Vittime almeno 360 persone. L'ammontare complessivo del raggiro non è stato quantificato con precisione ma supera i 150mila euro. L'agenzia è stata sequestrata.

Le indagini dei carabinieri sono partite a gennaio 2021 con la denuncia di uno dei truffati. I militari hanno così avviato una lunga serie di accertamenti. Sono state perquisite la sede dell'agenzia e le abitazioni in uso al 58enne, sono stati sequestrati documenti e sentite decine di persone che hanno usufruito dei servizi. Un lavoro certosino che ha permesso di ricostruire le 360 truffe. Il titolare, secondo quanto ricostruito dai carabinieri della stazione di Sinnai, «ricevuta una parte o tutta la somma relativa a imposte dovute per la definizione delle pratiche, ometteva il versamento non permettendone una regolare definizione, salvo poi procedere in tempi successivi in caso di reclami». I militari hanno anche riscontrato il mancato versamento di 150mila euro di imposte provinciali. L'Autorità giudiziaria ha disposto il sequestro amministrativo dell'agenzia e della documentazione in originale. Adesso le vittime potranno rivolgersi ai carabinieri per recuperare i documenti, da tempo richiesti all'agenzia, e regolarizzare i passaggi di proprietà. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes