Dimesso da guardia medica torna a casa e muore, inchiesta

Oristano, vittima un militare. Fascicolo per omicidio colposo

(ANSA) - ORISTANO, 13 AGO - Ha accusato un malore mentre giocava a calcetto con gli amici: portato alla guardia medica, dopo la visita è tornato a casa ed è morto. La Procura di Oristano ha aperto un'inchiesta sul decesso di Alessandro Tatti, 35 anni, militare dell'Esercito in servizio a Civitavecchia, avvenuta ieri a Sorradile, piccolo comune dell'Oristanese di cui la vittima era oroginario. Il fascicolo è stato aperto con l'ipotesi di omicidio colposo a carico di chi ha visitato il 35enne. Le indagini sono state affidate ai carabinieri di Oristano. La Procura nel frattempo ha già disposto l'autopsia per chiarire le cause esatte del decesso: al momento si ipotizza un infarto.

Tornato in Sardegna per le vacanze, ieri sera Tatti ha incontrato gli amici per una partita a calcetto. Qualche azione di gioco poi l'improvviso malessere e la corsa in guardia medica. La visita non avrebbe evidenziato particolari problemi: il militare infatti è stato dimesso, pare senza alcuna prescrizione. Tornata a casa ha però accusato un secondo malore, per lui fatale. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes