Coronavirus, ordinati 20 "ultracongelatori" per i vaccini nell'isola

Macchinari in grado di conservare fiale a -80 gradi

CAGLIARI. La Regione al lavoro in vista dell'arrivo a gennaio dei vaccini anti-Covid. Il commissario dell'Ats-Ares Massimo Temussi ha firmato una delibera per l'acquisto di venti "ultracongelatori" in grado di conservare le fiale a -80°C. Come è noto, in particolare i vaccini Pfizer ordinati dall'Italia richiedono una conservazione a questa temperatura e la Regione, dietro raccomandazione del commissario dell'Emergenza Domenico Arcuri, aveva chiesto alle Aziende sanitarie il censimento dei congelatori -80.

Sulla base della ricognizione è risultato che attualmente le celle frigo sono in uso solo in Laboratori specialistici e non nelle farmacie ospedaliere e territoriali di ATS Sardegna. Da qui la decisone di acquistarne - con procedura Consip - venti, fabbisogno necessario sulla base della popolazione residente, considerato che a fine gennaio sono attese nell'Isola 80mila dosi necessarie per vaccinare 40mila persone.

Costo dell'appalto, 213mila euro: l'azienda vincitrice avrà tre settimane di tempo per consegnare e installare gli ultracongelatori. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes